Una corsa podistica in un borgo meraviglioso

Si è svolta la 'Sei ore di Curinga'

Una gara speciale in un posto stupendo della Calabria. La “Sei ore di Curinga” non ha deluso le attese e, anche nell’undicesima edizione, ha inanellato vari apprezzamenti. Nella corsa podistica, che si svolge nel bellissimo borgo della cittadina catanzarese, i partecipanti sono obbligati a correre continuatamente per ben sei ore. Una gara che si presenta da sempre impegnativa in virtù del percorso caratterizzato da salite ripide e discese improvvise. All’interno della stessa corsa, gli organizzatori, sempre al fianco dei partecipanti insieme all’intera cittadinanza, hanno pensato bene di ideare una maratona ed una staffetta, nelle quali tre atleti hanno corso per due ore ciascuno.

In campo maschile, la corsa si è conclusa con la vittoria di Francesco Ciancio, della società ASD CRISAL Soverato. Seconda posizione per Stefano Velatta, dell’Atletica Paratico, il quale ha preceduto Vito Iantini, iscritto agli Amatori Putignano.

Risultati importanti anche nel femminile, con il successo di Daniela De Stefano, della Corricastrovillari, brava ad avere la meglio su Erica Delfine (Amatori Putignano) e Addolorata Trisolino (Run Card), rispettivamente in seconda e terza piazza. Per le staffette, infine, la Hobby Marathon di Catanzaro sale sul gradino più alto del podio mentre il secondo posto va al gruppo sportivo Palmi. Piazzamento d’onore per Daniela Alfieri e per i fratelli Francesco e Giuseppe Menniti, della società del presidente Criscuolo.