Trapani-Catanzaro: quello che occorre sapere

Scontro d'alta quota al 'Provinciale'

Foto Giovanni Pappalardo

E’ il giorno di Trapani-Catanzaro, incontro valevole per l’ultima giornata di andata del campionato di Serie C – Girone C. Le due squadre sono reduci da due vittorie contro i rispettivi avversari. I giallorossi hanno battuto 3-1 il Siracusa; medesimo risultati, ma in quel di Pagani, per i siciliani.

PRECEDENTI – In 11 precedenti giocati, in terra sicula, dalle due squadre, il bilancio sorride ai granata, vittoriosi 5 volte. Quattro, invece, i pareggi (compreso il pirotecnico 3-3 dello scorso anno) e 2 vittorie dei giallorossi. I siciliani comandano anche sulle reti segnate: 14 contro 10. Francesco Corapi, catanzarese doc, e attuale metronomo del Trapani, segnò per i giallorossi nell’incontro giocato il 19 dicembre 2010. In quell’occasione, successo dei padroni di casa per 2-1, con Cutaia e Perrone che ribaltarono, appunto, il gol di Corapi. Una curiosità: negli incontri giocati alla fine degli anni ’90, le aquile si imposero in due occasioni sempre con il risultato di 2-1.

LA SCORSA STAGIONE PIROTECNICO PAREGGIO

PROBABILI FORMAZIONI –

Trapani (4-3-3) – Dini; Scrugli, Pagliarulo, Mulè, Costa Ferreira; Aloi, Taugourdeau, Corapi; Tulli, Evacuo, Dambros

Catanzaro (3-4-3) – Furlan; Celiento, Riggio, Signorini; Statella, Maita, Iuliano, Favalli; D’Ursi, Ciccone, Fischnaller

ARBITRO – Sozza di Seregno  (Avalos – Catamo)

CALCIO D’INIZIO – Ore 14.30

Credits photo: Italiano (Facebook – Trapani Calcio; Giovanni Pappalardo) – Auteri (uscatanzaro1929.com-RM)