Sul trono del bodybuilding Giuffrida, Musacchio, Scaramuzzino e Cipolla

Dario Giuffrida, Giuseppe Musacchio, Maria Francesca Scaramuzzino, Davide Cipolla sono i vincitori delle rispettive categorie “assoluti” al XVII “Trofeo Ercole dello Jonio” a Soverato. Uno straordinario evento di bodybuilding a caratura nazionale che ha visto oltre cento atleti, tutti di altissimo livello agonistico, scendere in gara sul palcoscenico del teatro all’aperto di via Amirante.

Perfetta l’organizzazione curata da Francesco De Nardo, con il supporto fondamentale di Giovanni Sgrò, della locale palestra Flex Gym e del progetto culturale Naturium. Ics Italia e Wabba World i promotori della spettacolare manifestazione sportiva che ha registrato un numeroso pubblico sugli spalti dell’arena soveratese. Il sindaco, Ernesto Alecci, intervenendo per un saluto a fine serata, ha colto l’occasione per sottolineare i valori di accoglienza della città, pronta a ospitare flussi turistici importanti durante tutto l’arco dell’anno. Quello dello sport è un ulteriore target di riferimento per implementare e destagionalizzare l’offerta. Soddisfattissimi i partecipanti che hanno apprezzato, nelle loro dichiarazioni, tutte le bellezze naturali e gastronomiche della “Perla dello Jonio”. Nelle intenzioni di De Nardo e Sgrò c’è l’idea di trasferire stabilmente il trofeo “Ercole” a Soverato. Numerosi, quest’anno, i team provenienti dal Veneto, dall’Abruzzo, dal Lazio e dalla Campania oltre che dalla stessa Calabria. Tra le categorie in gara: bodybuilding uomini Juniores, small class, medium class,  tall class, x-tall class, over 40 fino a kg 80, over 40 oltre kg 80, over 50, uomini hp, easy, man phisyque, donne model, donne bikini, donne fitness, donne Shape, donne body fitness. Il bodybuilding rimane la disciplina più diffusa tra chi vuole mantenere una forma fisica perfetta. L’allenamento con i pesi migliora il metabolismo, riduce i livelli di stress e sviluppa massa e tono muscolare.

     

Fonte