Reggina-Catanzaro 3-4: pagelle, sintesi e tabellino

 LE PAGELLE a cura di Raffaele Pedullà

Furlan 6 Tre gol al passivo son troppi fuori dalla sua media in un derby rovente, nessuna colpa specifica subisce un ammonizione nel primo tempo ingiusta e tante provocazioni da giocatori reggini e pubblico non si scompone e conclude la gara.

Signorini 6,5 Ritrova la maglia da titolare e ben si comporta la Reggina trova la prima rete con il giocatore a terra bisognoso di cure ma sul passivo di quattro reti è difficile esser signori in campo d’altra parte la squadra amaranto in nessuna occasione ha dato segni di fair-play, va vicino al gol nella ripresa con un bel colpo di testa respinto da Confente.

Figliomeni 6,5 Leggerino su Bellomo nel gol dell’uno a quattro non riesce a chiudergli lo specchio della porta, ma di mostruoso c’è un primo tempo impeccabile dove erige un muro invalicabile.

Celiento 7 Un terzino destro duttile coraggioso col vizio del gol imperioso la sua battuta a rete di testa su calcio d’angolo di Giannone.

Favalli 6,5 Gara dal punto di vista tattico perfetta si fa trovare sempre pronto quando è chiamato in causa, cala nel secondo tempo come un po’ tutta la squadra.

Statella 6,5 Torna tra i comuni mortali dopo una gran gara con la Casertana non per questo demerita il suo contributo è prezioso meglio nella prima parte di gara.

Iuliano 7 Giganteggia con il suo temperamento a centrocampo annichilendo avversari blasonati, nel secondo tempo al 62’minuto sbaglia una facile occasione un vero rigore in movimento la sua conclusione è alle stelle peccato per un gol che dava i giusti meriti ai giallorossi per una vittoria meritata.

Maita 7,5 Troppe volte difronte il suo passato ha steccato la prestazione non oggi sfodera una prima parte di gara che vale il prezzo del biglietto, la palla tra i suoi piedi è come in cassaforte la gestisce al meglio.

D’Ursi 7 Segna due reti ma ne poteva fare altrettanti, in qualche occasione risulta un po’ egoista ma oggi niente rimproveri fuori luogo quando attiva la funzione turbo fa sfraceli.

Bianchimano 7 Giochi 12’minuti fai un assist e un gol pregevole di testa tanta roba peccato per un infortunio che lo toglie dalla mischia troppo presto.

Kanoute 6  Non ha recuperato il fastidio che lo ha tenuto fuori per alcune gare gioca trena minuti con il freno a mano tirato costretto alla resa al minuto 32’.

Fishnaller 6 Dal 13’ minuto in campo al posto di Bianchimano, per l’egoismo di D’Ursi  spettatore non partecipa alla sagra del gol ma la prestazione convince.

Giannone 6 Dal 32’ in campo al posto di Kanoute, perfetto il suo calcio d’angolo che propizia la rete di Celiento, nel secondo tempo non riesce a incidere e al minuto 61’ viene sostituito.

De Risio 6 In campo dal 61’ minuto al posto di Giannone riesce a frenare la foga reggina dando manforte ad un centrocampo in affanno.

Casoli 6 Dal 62’ minuto al posto di D’Ursi , esordisce con il compito di spegnere le velleità di rimonta reggine il risultato seppur rosicato lo premia.

 

Auteri 7,5 Onore al merito del tecnico giallorosso un’altra impresa è realizzata vincere al Granillo. Una partenza super che ha surclassato gli amaranto incapaci di reagire ad un gioco fluido efficace che tante occasioni da gol ha creato. Probabilmente senza gli acciacchi prematuri di Bianchimano e Kanoute commentavamo un punteggio ancor più colorito simile a quello degli amici viola con la Roma nell’infrasettimanale di Coppa Italia. Il ritorno furente nella ripresa della Reggina è frutto di un calo fisico giustificabile per certi versi visto la quantità di partite in pochi giorni che le Aquile hanno giocato, non per questo delegittimano una vittoria sacrosanta più che mai meritata.

IL TABELLINO

REGGINA-CATANZARO  3-4    (2′ D’Ursi, 5′ Bianchimano, 34′ Celiento, 36′ D’Ursi, 48′ Bellomo, 55′ Doumbia, 87′ Tassi)

REGGINA (3-4-1-2): Confente ; Conson , Pogliano , Solini (45′ Doumbia ) ; Kirwan , De Falco (41′ Salandria) , Zibert , Procopio ; Strambelli (81′ Tassi); Bellomo (81′ Sandomenico) , Baclet (73′ Tulissi).
A disposizione: Farroni, Gasparetto, Redolfi, Seminara, Marino, Franchini, Martiniello. Allenatore: Cevoli .
 

CATANZARO (3-4-3): Furlan ; Celiento , Figliomeni , Statella ; Signorini , Iuliano , Maita , Favalli ; Kanoute (34′ Giannone (64′ De Risio )), Bianchimano (13′ Fischnaller ) , D’Ursi (64′ Casoli ) .
A disposizione: Elezaj, Mittica, Nicoletti, Pambianchi, Lame, Ciccone, Mawuli, Posocco. Allenatore: Auteri .
 arbitro: Amabile di Vicenza         

ammoniti: Furlan, Maita, Figliomeni (C), Strambelli (R)

note, corner: 1-6. paganti: 8277 (844 ospiti), spettatori totali 11181, incasso totale 98.845,0euro.