Monopoli-Catanzaro 0-0, pagelle e sintesi commentata

CALCIO SERIE C

 

LE PAGELLE – a cura di Raffaele Pedullà

Elezaj 6,5 Tiri nello specchio della porta il Monopoli riesce a farli raramente, l’unico che riesce a impegnarlo veramente è il colpo di testa di Gerardi al 51’minuto di gioco la risposta d’istinto con i piedi salva il risultato.

Celiento 6 Benino in fase di copertura, tatticamente disciplinato non va oltre la sufficienza.

Figliomeni 7 Prorompente l’unico che riesce veramente ad opporsi a Mangni lo ferma più volte riuscendo a limitare la sua incisività per il forte attaccante biancoverde rinviato l’appuntamento per il gol.

Signorini 5 In sofferenza non all’altezza in questa gara con ritmi agonistici elevati si lascia saltare spesso con troppa facilità dagli attaccanti pugliesi.

Favalli 5,5 Rota limita il suo raggio d’ azione l’esterno s’innervosisce e si becca anche un’ ammonizione, meglio nel finale quando subentra Nicoletti al posto di Signorini ne guadagna qualche sortita infruttuosa.

Statella 5,5 L’unica azione degna di nota al minuto 39’ quando con Kanoute libero in area di rigore nega l’assist perdendo palla con un dribbling di troppo.

Maita 6,5 Il centrocampista giallorosso è autore di una buona gara a livello di gioco manca un’ intuizione per la finalizzazione e portare i tre punti a casa.

De Risio 6 Nota positiva quest’ oggi l’intesa con Maita cresce il suo apporto è fondamentale per dare equilibrio alla squadra.

Giannone 5,5 Partita nell’anonimato fino al 30’minuto quando calcia in porta da fuori area conclusione a lato, si ripete da calcio piazzato otto minuti più tardi ma l’esito nonostante la posizione ghiotta centrale è nuovamente impreciso, da lui è lecito attendersi altro.

Fischnaller 5,5 Si procura con una bella azione in fuga la punizione al 39’minuto che Giannone non sfrutta a dovere, poco incisivo come l’attacco quest’oggi delle Aquile.

Kanoute 6 Non registriamo sue conclusioni in porta ma dei tre attaccanti proposti è il più pericoloso, al 52’minuto pecca di egoismo vanificando un azione di contropiede.

D’Ursi 5,5 Dal 57’ in campo al posto di Giannone, fallisce l’unica occasione che il Catanzaro crea su assist di Ciccone all’ 88’ minuto, indisturbato a pochi passi dalla porta con un colpo di testa che termina alto sulla traversa.

Ciccone 6,5 Dal 57’in campo al posto di Fishnaller al 86’minuto prova un incursione ma viene fermato con le cattive due minuti dopo fornisce un assist al bacio per D’ Ursi.

Nicoletti 6 In campo dal 57’ minuto al posto di Signorini

Iuliano s.v. Dal 71’ minuto al posto di Kanoute

Repossi s.v. dal 82’minuto al posto di Statella

Auteri 6 Il Catanzaro trova il primo pareggio stagionale con una prestazione dai toni agonistici alti ma carente di occasioni da gol, un pareggio poco utile alla classifica ma che serva a ritrovare certezze dopo il brutto tonfo interno. In settimana occorre lavorare per guarire il mal di mancate realizzazioni che affligge le aquile da due gare consecutive al cospetto della proposizione di un tridente offensivo che deve ritrovare presto lo smalto perduto.