Le avversarie del Catanzaro ai raggi X: il Rende

Vigilia della seconda di campionato

Photo Source: Rendecalcio.it

La vittoria di Pagani ha rafforzato un concetto: il Rende, anche in questa stagione, darà del filo da torcere a tutti. I play off conquistati lo scorso anno non hanno rappresentato un caso per la compagine biancorossa, adesso più che mai convinta a continuare ad inanellare altri tre punti nel derby contro il Catanzaro.

GIOVANI AFFAMATI – Una squadra dall’età media 22,4% non ha nulla da perdere. La fame, abbinata ad una buona tecnica, è la qualità migliore dell’undici biancorosso. In sede di mercato, il diesse più giovane della Serie C, Giovanbattista Martino ha allestito una rosa di tutto rispetto. In via Fratelli Bandiera sono arrivati ben tre portieri, Savelloni, Borsellini e Falcone mentre in difesa, accanto ai nuovi giovani Maddaloni e Minelli, spicca l’ingaggio dell’esperto terzino ex Catanzaro, Roberto Sabato. A centrocampo, l’intraprendenza di Di Giorgio, Awua (ne sentiremo parlare), Giannotti, Faraco e Cipolla faranno la differenza, anche grazie alle conferme di Franco e Gigliotti. In attacco le operazioni migliori riguardano Laaribi, Ismail e Caruso, tutti al proprio posto nonostante varie richieste.

LO SCORSO ANNO VITTORIA BIANCOROSSA

EX CALCIATORE IN PANCA – Chiusa l’era targata Trocini, il presidente Coscarella ha inteso puntare su Francesco Modesto, ex calciatore, con un passato in A, all’esordio tra i professionisti. Si tratta di una promozione per il neo tecnico biancorosso, già a Rende da calciatore e allenatore della Berretti, formazione con la quale ha ottenuto l’accesso ai play off al primo colpo con il suo 3-4-3 tutta grinta e velocità.

PROBABILI FORMAZIONI (3-4-3): Savelloni; Germinio, Minelli. Sabato; Godano, Franco, Awua Blaze; Giannotti, Rossini, Vivacqua.