Juve Stabia-Catanzaro 1-1, pagelle e sintesi commentata

LE PAGELLE

Le pagelle (a cura di Raffaele Pedullà) –

Nordi 7 E’ riuscito con ottime prestazioni ad attirare l’interesse di squadre di serie B,quest’oggi lo batte solo un beffardo autorete di Zanini al 28’minuto,il Catanzaro guadagna un punto grazie ai suoi 4-5 interventi prodigiosi l’ultimo su Viola al 90’minuto.

Riggio 6 La difesa regge con qualche affanno e una notevole dose di fortuna il mancato raddoppio delle vespe regala la sufficienza al centrala giallorosso sveglio e attivo in alcuni interventi risolutori,lascia il posto al 77’minuto a Van Runsbeeck.

Di Nunzio 6 Vale più o meno lo stesso discorso per Riggio soffre in alcuni frangenti ma non soccombe.

Sabato 5,5 Ritrova il campo dopo metà stagione ai box,una prestazione sottotono e confusa,tuttavia ha il merito al minuto 87′ di sfoderare il cross giusto per Letizia che frutta il gol di un insperato pareggio.

Zanini 4,5 Minuto 28′ cross di Canotto il fluidificante giallorosso appare in netto anticipo sull’attaccante stabiese ma inspiegabilmente con una mezza scivolata impatta il pallone e batte Nordi un vero e proprio gol fatichiamo a definirlo giustamente ‘auto’; abbattuto psicologicamente fatica a ritrovarsi nell’arco degli altri 72’minuti.

Nicoletti 5,5 Parte bene con il piglio giusto ma poi l’episodio come spesso accade lo condanna, non tiene il passo di Canotto nell’episodio dell’autogol al minuto 28′ ,al minuto 52′ De Giorgi gli subentra.

Maita 6 Primo tempo sottotono il pallino del gioco è in mano ai giallo-blù ,nella ripresa a ritmi più blandi esce fuori il suo tasso tecnico , riesce a gestire qualche pallone con disinvoltura spezzando il forcing sterile avversario.

Onescu 6 Sua l’unica palla gol delle Aquile nel primo tempo al 23’minuto su assist di Letizia la sua conclusione rasoterra sfiora il palo della porta di Branduani,i suoi 75’minuti di gioco sono tanto dispendiosi quanto infruttuosi sostituito da Spighi.

Marin 4 Al minuto 35′ Canotto strattona Sabato per la maglia scaraventandolo a terra a gioco fermo, come un impavido marine corre in soccorso del compagno andando a scontrarsi con Canotto stesso un gesto irruente ma non cattivo gli costa un’inevitabile espulsione, mentre il gesto della punta stabiese non viene sanzionato decisione discutibile.

Infantino 5 Di positivo c’è solo che ha giocato tutta la partita per intero, non succedeva da un po’,il Catanzaro punta fortemente su di lui deve ritrovare la giusta forma per tornare ad essere il timore per qualsiasi autorevole difesa.

Letizia 6,5 L’unico a creare fastidi alla difesa stabiese dall’assist ad Onescu sprecato a qualche filtrante mal sfruttato,regge il peso dell’attacco da solo, la rete di testa all’87’minuto non poteva che segnarla lui, esce al 90’minuto per Falcone.

De Giorgi 6 Entra al posto di Nicoletti al minuto 52′ ed esordisce con la maglia giallorossa finalmente un terzino vero sarà utile alla causa delle Aquile.

Spighi s.v. In campo dal 76′ minuto della ripresa al posto di   Onescu .

Van Ransbeeck s.v. Entra al 77′ minuto  al posto di Riggio.

Falcone s.v Entra al 90’minuto al posto di uno stremato Letizia.

Dionigi 5,5 Mister quest’oggi la buona sorte ci ha salvato dall’ennesima delusione e di questo siamo tutti contenti. Ma questa squadra latita nel gioco e avulsa agli schemi fatica a creare azioni pericolose, ed è tanto estremamente noiosa; l’espulsione non sia un alibi perché per più di mezz’ora la suonata non era diversa svantaggio compreso. Mancano ancora troppi giorni alla chiusura del mercato: indichi eventuali correttivi da apportare secondo la sua filosofia per migliorare le lacune di questa formazione.

LEGGI LA SINTESI DELLA GARA