Fondi-Catanzaro 1-1, pagelle e sintesi commentata

A due turni dal termine salvezza aritmetica dei giallorossi

Le pagelle (a cura di Raffaele Pedullà)

Marcantognini 6 Confermato titolare dopo la buona impressione nell’esordio, tutto fila liscio fino alla punizione di Addessi che al minuto 55’non gli lascia scampo palla nel sacco,si esalta al 69’minuto respingendo un tiro di Pompei.

Zanini 6,5 L’ esterno collocato a sinistra è autore di una prova convincente bene in fase difensiva e offensiva, autore dell’assist per  il gol di Spighi.

De Giorgi 6,5 Assicura corsa e sostanza sull’out destro non disdegna mai di provarci al minuto 6’ la sua conclusione più pericolosa Elazaj respinge con difficoltà.

Riggio 6,5 Difesa che meritava quest’oggi di restare per la terza gara imbattuta,solo su punizione il Catanzaro subisce il gol,oltre ad una buona prova difensiva non disdegna mai di provarci, sui calci d’angolo emerge la sua pericolosità una scoperta.

Gamberetti 6,5 Conclude la stagione in anticipo diffidato e ammonito sarà squalificato per Pagani,in linea con i compagni di reparto diligente mai in affanno negli attacchi del Fondi.

Di Nunzio 6,5 Un baluardo quest’ oggi probabilmente la sua migliore partita con le Aquile, numerosi contrasti vincenti,al minuto 60’salva il risultato respingendo il tiro a colpo sicuro di Mastropietro.

Maita 5,5 Sottotono non entra mai veramente nel vivo del gioco,si sveglia a fine primo tempo fornendo un assist non sfruttato ad Onescu,nel secondo tempo prova un azione personale al 64’ dribbling e tiro da fuori area telefonato per Elezaj,al 67’minuto viene sostituito da Puntoriere,troppo poco per meritare un voto positivo.

Onescu 5,5 Ha l’occasione per raddoppiare imbeccato da Maita il suo tiro fiacco e centrale rende facile la respinta ad Elzaj,per il resto meno brillante del solito e in debito di ossigeno.

Spighi 7 La sua forma è smagliante trascina solo con le sue forze il centrocampo giallorosso rendendosi pericoloso anche con le sue incursioni ,al 19’ viene sgambettato in area di rigore l’arbitro non non sanziona il fallo, al 22’minuto  trasforma in rete il cross di Zanini,uscito Maita ne prende il suo posto e il Catanzaro ne giova.

Infantino 6,5 Positiva la sua prestazione ma dall’uscita di Letizia ne trae profitto e si scatena al 57’assist a Falcone non sfruttato dalla punta giallorossa, al 62’minuto va in gol di testa ma l’arbitro lo annulla per un suo presunto fallo,qualche altra buona progressione.

Letizia 6 Trova uno spunto dei suoi alla mezz’ora fa tutto bene entra in area ma il tiro seppur forte è troppo sul portiere che respinge,complice la sua forma precaria è uscito al 54’minuto.

Falcone s.v. Dal 54’ minuto sostituisce Letizia ha un occasione per segnare su assist d’ Infantino ma la sua conclusione tardiva viene respinta dopo venti minuti deve abbandonare il campo complice un infortunio.

Puntoriere 5,5 Entra al 67’minuto al posto di Maita qualche spunto ma non trova mai la finalizzazione.

Marin s.v. In campo dal 75’ minuto al posto di Falcone.

Pancaro 6,5 Serviva un punto per la salvezza matematica,il Catanzaro messo in campo dal mister lo guadagna fornendo una buona prestazione sopratutto nel primo tempo. Comanda il gioco e crea diverse occasioni da rete, solito problema di concretizzazione la rete si gonfia solo una volta.

Nella seconda frazione di gioco da registrare il ritorno sterile del Fondi che crea qualcosina ma il gol lo segna da calcio piazzato. Le due squadre nei minuti finali si accontentano del pari il Catanzaro è salvo,ora si che puo’ fare il turno di un meritato riposo in attesa di chiudere il torneo a Pagani in tutta serenità.