Esordio della ICS Bodybuilding col 1° Night Stars

Trofeo nazionale a Lido

E’ possibile ritornare alle origini del body building con le poche categorie essenziali e lo spirito puro della vecchia disciplina?

E’ quanto si è riproposto di fare ICS Italia, ente da poco costituito e che nel suo acronimo – In corpore Sano- accoglie il significato della mission.

A farsene interprete Francesco De Nardo che, dopo aver costituito la I.C.ESSE. Italia l’ha associata alla NAC international e quindi organizzato la prima edizione del Trofeo Nazionale Night Stars svoltosi a Catanzaro.

Nell’accogliente ed elegante scenario del Santafè di Giovino sono convenuti atleti da diverse parti del sud italia.

In un trionfo di muscoli e di cura fisica sono risultati vincitori Giuseppe Izzo di Siracusa per gli over 50, Vincenzo Gatto di Trebisacce negli assoluti di body building, Antonio D’imprima di Catania per la categoria men athletic, Sara Cavallari di Taranto, vincitrice donne bikini, Francesco De Cicco di Corigliano per la men’s physique e Donatella Farella, pugliese, per le donne model.

Per riportare tale disciplina sportiva alla sua vera essenza, ripulendola da numerose contaminazioni, La ICS ha intrapreso un percorso iniziato con l’appuntamento catanzarese.

Grazie anche alla collaborazione dei dirigenti nazionali  Angelo Giustiniani, Roberto Pepe e Sergio Servidone  De Nardo ha raccolto non solo decine di sportivi che hanno scelto ICS per mettere in mostra i sacrifici in sala pesi rinunciando ad altre manifestazioni in contemporanea; ma anche l’accoglienza di una location che ha messo a disposizione locali e ristorazione

Atleti, anche esordienti, provenienti dal Sud Italia, che, al di là delle classifiche, hanno sfoggiato in passerella fisici scultorei esprimendo la voglia di mettersi in gioco e di confrontarsi con spirito agonistico quanto leale e sportivo.

A giudicarli una giuria attenta e professionale presieduta da Cosimo Romeo e composta dal Domenico Vitetta, Paola Battafarano e Anna Rita Statti.

Commissione che ha dimostrato di apprezzare anche i calabresi in gara, molti dei quali si sono distinti raggiungendo importanti podi.

Fra questi la catanzarese Daniela Aloi, che nonostante i suoi cinquant’anni, non solo si è aggiudicata il terzo posto nella categoria donne model, ma ha anche vinto il premio come migliore atleta over 40; Vincenzo Runca di Vibo Valentia,  secondo assoluto nella categoria bodybuilding; il catanzarese Luigi Caiola, che ha conquistato il secondo posto nella categoria men’s athletic, altezza sotto 1,75 centimetri; Salvatore Eramo di Vibo Valentia, secondo assoluto nella categoria men’s athletic; il catanzarese Mauro Remo, che si è aggiudicato il terzo posto nella categoria men’s physique.

Nonostante fosse alla prima edizione il Trofeo Night stars ha messo in palio un sostanzioso montepremi in denaro oltre agli integratori offerti da Armando Perullà e magliette in uno spirito che davvero ha riportato alle atmosfere genuine del primo body building.