Dentro la curva Massimo Capraro: un grande amore che non finirà mai! (VIDEO)

di Carmen Mirarchi – Le emozioni che si possono vivere nella curva Massimo Capraro sono sempre uniche. Puoi davvero andare ovunque, in qualsiasi altro stadio, ma quell’energia travolgente la trovi solo nella curva del Catanzaro. Sono in tanti presenti a sostenere i giallorossi e davvero a Catanzaro i tifosi sono il dodicesimo uomo in campo. Quello che più sorprende è che al di là di quello che può accadere sul prato verde in curva si canta,  anzi si deve cantare! E quando si è in difficoltà che bisogna urlare di più,  anche se poi la sera arrivi a casa senza voce. Ma in fondo raccontare che hai perso la voce tifando Catanzaro non può essere che un orgoglio.

Un primo tempo difficile per la squadra di Auteri che in campo perde 1-0, ma che vince per il tifo nonostante l’importante presenza dei tifosi potentini. La squadra batte un pochino la fiacca, ma il tifo della Massimo Capraro no. Al suono di vecchi e nuovi cori in tantissimi sostengono i giocatori in campo,.

     

Il match si conclude male per i giallorossi ma quello che conta per la curva è sostenere la squadra al di là del risultato.  Al termine della partita due i cori ” “Bisogna spendere per vincere”, ” Tanto già lo so che l’anno prossimo rigioco il Lega Pro “. Effettivamente in campo lo spettacolo non è stato dei migliori e qualcosa da rivedere probabilmente c’è. Testimonianza ne è che da oggi il Catanzaro ha un nuovo allenatore, perché esonerato Auteri, sulla panchina giallorossa arriva Grassadonia.

In ogni caso il tifoso giallorosso è abituato a soffrire e sono state sempre tante le delusioni, ma nonostante questo in tanti hanno continuato a tifare e continueranno a farlo per sempre. D’altronde il Catanzaro non si discute, si ama!.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Fonte