Coronavirus, le squadre calabresi di Serie C lanciano una raccolta fondi

Coronavirus, le squadre calabresi di Serie C lanciano una raccolta fondi 7 Aprile 2020 Reggina 1914, US Catanzaro, U.S. Vibonese 1928 e Rende Calcio 1968  tutti con lo stesso scopo: scendere in campo a supporto del territorio dando un calcio al Coronavirus

Condivisione e coinvolgimento, le due parole chiave dell’iniziativa voluta fortemente da tutte le formazioni calabresi di Serie C che punta ad unire tutti i tifosi sotto i colori universali della solidarietà sostenendo una raccolta fondi a sostegno delle migliaia di famiglie calabresi in difficoltà in un momento di grave crisi economica e sanitaria dovuta all’emergenza Covid-19.

Il biglietto solidale è una prima necessaria iniziativa per consentire a migliaia di famiglie calabresi, ormai esasperate, di far fronte almeno alle immediate esigenze alimentari. Mentre il calcio si ferma, il calcio calabrese vuole scendere ugualmente in  campo con l’iniziativa il biglietto solidale” volta a promuovere attraverso i propri tifosi una raccolta fondi a sostegno delle famiglie calabresi in difficoltà.

   

E’ possibile acquistare il biglietto solidale e donare un importo minimo  di 5,00€ sulla piattaforma gofundme attraverso il link: https://www.gofundme.com/manage/facciamo-squadra-per-la-piu-importante-partita. Il ricavato della raccolta fondi sarà devoluto interamente all’Associazione Banco Alimentare Calabria  la cui missione è quella di offrire un contributo importantissimo in alimenti per chi è in difficoltà.

“Sappiamo bene le difficoltà che, in questo momento, tutto il Pese sta vivendo. Sappiamo quante famiglie – ha affermato il presidente del Catanzaro Floriano Noto – rischiano di vivere una crisi economica tale da ridurle in una condizione di povertà. Ecco perché è il momento dell’altruismo, è il momento di pensare al prossimo. Facendo leva sulla passione che coinvolge i nostri tifosi, conoscendo il loro grande cuore, sono certo che sapremo stare accanto a chi a bisogno. Solo tutti insieme vinceremo la partita più importante”.

A seguire, il Direttore Marketing della Vibonese Daniele Cipollina. “La condivisione oggi è considerata fattore strategico, valoriale e al tempo stesso funzionale al volontariato, parola identitaria per eccellenza a sostegno della solidarietà. Oggi più che mai la parola «condivisione», fa riferimento all’inevitabile dimensione della relazione con l’altro, sia nella dinamiche associative che nel rapporto di reciprocità con chi riceve aiuto, ed è per questo motivo che è nata questa idea”.

Redazione Calabria 7

 

© Riproduzione riservata. Condividi

Fonte