Catanzaro-Sicula Leonzio 0-3, pagelle e sintesi commentata

Sintesi commentata

LE PAGELLE ( a cura di Raffaele Pedullà)

Nordi 5,5
Il migliore in campo per il Catanzaro senza di lui il passivo poteva essere più pesante,tuttavia al braccio ha una fascia quella di capitano di una squadra che ha tenuto il campo in modo indecoroso nessuno quest’oggi merita un voto positivo.

De Giorgi 5 Oggi vacillano le certezze che può giocare a destra nella difesa a tre nel gioco aereo la retroguardia soffre e al primo gol incassato si sfalda qualsiasi certezza.

Di Nunzio 5 Dopo le parole del dirigente catanese Lo Monaco è giusto riproporlo in campo per non alimentarle dei tre difensori centrali è l’unico di ruolo ma la sostanza non cambia in balia degli avversari dopo il primo gol subito.

Sabato 5 Finita la gioia per un ritrovato posto in squadra, sbanda negli attacchi dei siciliani

Zanin 4 Prestazione negativa l’unica cosa positiva salva un gol sulla linea con un colpo di testa ma ne fa prendere uno con un precario rinvio in più ha due occasioni da gol clamorose ma a colpo sicuro le sbaglia entrambe con due tiri fiacchi imprecisi.

Sepe 5 Poteva realizzare al minuto 41’ il gol della domenica con un cross che colpisce l’incrocio dei pali,nel secondo tempo in debito di ossigeno si lascia superare da Sibili nell’azione che costa il rigore trasformato da Arcidiacono.

Maita 4,5 Nel primo tempo assente non giustificato,nel secondo s’intravede con un po’ di mordente ma troppo poco con tutte le attenuanti possibili per una mancata parità numerica a centrocampo la sua è una pessima partita.

Onescu 5 Corre di meno di altre volte e tanto a vuoto il centrocampo è in balia degli avversari ma in questo le sue colpe sono attenuate da errori del mister,esce al 63’minuto per far posto a Marin.

Falcone 4.5 Purtroppo la sua partita è anonima poco prima della sua uscita ha l’occasione giusta per cambiarla la spreca vanificando l’assist d’Infantino,al 62’lascia il posto a Cunzi.

Infantino 5 Resta in campo per tutta la gara ma non trova mai il guizzo giusto un bell’ assist a Falcone e poco altro.

Letizia 5 Ha la palla gol nel primo tempo se la confeziona perbene ma la conclusione trova Narciso in gran forma a deviare il possibile vantaggio delle Aquile,rimproverato da Dionigi nel secondo tempo che lo invita a dar manforte alla fase difensiva, esce al minuto 85’ dirigendosi direttamente negli spogliatoi.

Cunzi 5 Dal 62’ minuto sostituisce Falcone non riesce a far meglio del compagno meno ispirato di altre volte.

Marin 4,5  Entra al 63’minuto al posto di Onescu non fortunato provoca con un fallo di mano il calcio di rigore che chiude la gara,ammonito per una fallo brusco al minuto 84’.

Spighi s.v. Entra al posto di Zanin al minuto 80’

Badje s.v. Esordisce entrando a pochi minuti dalla fine  al posto di Maita

Corado s.v Entra al 85’minuto al posto di Letizia

 Dionigi 3  Vero artefice di un crollo casalingo brusco e infausto,il Catanzaro è messo in difficoltà dalla disposizione di una Sicula Leonzio più equilibrata con un centrocampo più folto. Nel secondo tempo il gol è nell’ aria, ma il mister non fa nulla per porre rimedio ad una difettosa disposizione tattica prima e sbaglia i cambi dopo ‘agevolando’ la vittoria della squadra siciliana con un passivo pesante.