Catanzaro, contro la Casertana alla ricerca della continuità

di Antonio Battaglia – Gettare il cuore oltre l’ostacolo. E’ questo l’imperativo del Catanzaro in un finale di stagione che si preannuncia scoppiettante.

La squadra giallorossa ha dato prova nell’ultimo periodo di aver assorbito positivamente il ritorno in panchina di “Tano” Auteri: le tre vittorie consecutive, con annessi 10 gol realizzati e gioco champagne, testimoniano la bontà dell’organico rinforzato a gennaio dal ds Logiudice.

Una botta di consapevolezza notevole, che dovrà però essere necessariamente supportata dalla continuità di risultati: in quel caso, beh, la classifica potrebbe cominciare a sorridere. Nello scorso turno, le battute d’arresto di tutte le dirette concorrenti hanno permesso al Catanzaro di accorciare notevolmente sul secondo posto, che ora dista dieci punti.

     

Il calendario proporrà due impegni alla portata contro Casertana e Virtus Francavilla, dai quali sarà necessario raccogliere un bottino di sei punti per poter affrontare serenamente il successivo trittico thrilling:  Reggina e Bari al “Ceravolo”, con la terribile trasferta di Potenza in mezzo. Dunque, non saranno ammessi passi falsi.

Domani, alle ore 15, è in programma il primo delicato incontro con i falchetti di Ginestra: nonostante il deludente rendimento dei campani, i giallorossi saranno attesi da un banco di prova tutt’altro che semplice. La Casertana, infatti, si trova a metà del guado tra paradiso e inferno con due punti di distanza dai playoff e quattro dai playout. L’imperativo per Castaldo & co., dunque, diventa quello di risollevarsi dalle sabbie mobili per potersi rilanciare in chiave play-off. Stessi obiettivi, prospettive diverse: al “Ceravolo” andrà in scena un vero spettacolo.

Capitolo formazione. Davanti a Bleve, atteso il trio difensivo Celiento-Atanasov-Riggio. A centrocampo, Casoli e Contessa assisteranno sugli esterni la coppia formata da Corapi e De Risio, mentre in avanti dovrebbe essere riconfermato il tridente Carlini-Di Piazza-Tulli.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Fonte