Catania-Catanzaro 1-2: aquile agli ottavi di Coppa

Decidono Eklu e Bianchimano

Il Catanzaro di mister Auteri si conferma bestia nera del Catania che, dopo il ko rimediato in campionato, deve incassare la sconfitta anche nei sedicesimi della Coppa Italia – Serie C. Finisce 2-1 per i giallorossi che devono ringraziare il portiere dei padroni di casa, Pulidori, autore di un incontro al di sotto della sufficienza.

Primo tempo dai ritmi blandi, con i padroni di casa che approfittano della vivacità di Sarno per mettere in difficoltà Riggio e compagni. Elezaj, intorno al 20º, salva su una potente conclusione di Bucolo. Successivamente dice no al tiro di Lodi, diretta all’angolino. Quando tutto lasciava presagire al provvisorio 0-0, Eklu, al minuto 41, trova il jolly dai 25 metri, sorprendendo Pulidori fuori dai pali. É il gol dello 0-1 che chiude, di fatto, la prima frazione di gioco.

La ripresa, complice un diverso atteggiamento del Catania, si apre con il pareggio di quest’ultimi grazie a Curiale, bravo a battere Elezaj, raccogliendo un ottimo assist di Sarno. Al 68º, Ciccone ha la possibilità di far tornare in vantaggio i suoi, ma il suo tiro si spegne in curva. Gol che arriva 5’ dopo con il nuovo entrato Bianchimano, lesto a segnare dopo un colossale ‘infortunio’ dell’estremo difensore degli etnei, Pulidori. Per l’ex Perugia, terza realizzazione in due partite. Nel finale, Elezaj tenta di ‘emulare’ il suo dirimpettaio, senza riuscirci. Dopo 5’ di recupero, così, le aquile vincono il match e volano agli ottavi di finale dove affronteranno il Trapani.