Catania – Catanzaro 0-2: pagelle, highlights e tabellino

Serie C - 10 giornata

(Foto copertina di Romana Monteverde)

LE PAGELLE

a cura di Raffaele Pedullà

Furlan 6,5  Esordio proibitivo solo sulla carta, primo tempo inoperoso nel secondo a risultato acquisito si fa trovare pronto sulla conclusione di Biagianti con un agilità felina respinge la forte conclusione.

Celiento 6,5 Non solo argina da qualsiasi velleità offensiva sull’out di sua competenza eventuali scorribande rosso-azzurre che restano solo utopiche, spinge con continuità un pressing efficace e  incessante.

Figliomeni 7 Marotta e Curiale chi? Non pervenuti, come un leone affamato gli toglie persino l’area da respirare, gigante.

Riggio 6.5 Ritorna da titolare in una partita importante, nonostante la giovane età il Cibali gremito le sue gambe non tremano, una certezza in ogni intervento appropriato e risolutivo.

Favalli 7 Cavallo imbizzarrito, scorribande a volontà sulla corsia di sinistra, al 29’minuto in una sortita offensiva semina Lodi e Calapai lasciandoli tramortiti

Statella 6,5 Prezioso il suo apporto nel fraseggio e in tante triangolazioni riuscite, non lesina energie e chiude varie ripartenze avversaria una prova convincente e generosa.

Maita 8 Riflettori puntati sulla voglia e la qualità del Catania ma  la scena se la prende tutta il capitano delle aquile Mattia Maita padrone del centrocampo : il messinese sfodera una prestazione sontuosa gestendo insieme i compagni un possesso palla mai come oggi così proficuo e continuo.

De Risio s.v Sfortunato si fa male dopo 17 minuti di gioco esce dal campo 3 minuti dopo.

Kanoute 7,5 Finalmente trova il primo gol di questo campionato con un azione veloce e una conclusione fulminea che non lascia scampo a Pisseri, non poteva scegliere palcoscenico migliore, incontenibile nella prima frazione di gioco semina il panico tra i difensori etnei.

Ciccone 6,5 Lotta su ogni pallone con veemenza e cattiveria il Catanzaro ha vinto quest’oggi nell’approccio alla gara.

Fishnaller 6 Rispetto a Ciccone trova qualche conclusione in più fornisce un cross per Kanoute al minuto 40’ma l’eclettico attaccante giallorosso non riesce a colpire il pallone,al 62’le parti s’invertono  questa volta l’occasione è ghiotta a tu per tu con Pisseri spreca il gol del raddoppio con una conclusione troppo fiacca e centrale.

Iuliano 6,5 Dal 20’ minuto in campo al posto di De Risio, immancabile l’ammonizione ormai abituale in ogni partita con qualsiasi minutaggio ma il suo apporto è positivo motivato si amalgama bene fornendo a centrocampo i giusti equilibri.

Giannone 7,5 Dal 71’ in campo al posto di Fishnaller, al 75’ segna un gol da cineteca defilato lateralmente fuori dall’ area d rigore effettua un tiro da una traiettoria perfida e imparabile per qualsiasi portiere, un vero colpo da maestro che manda k.o. definitivamente il Catania.

Nicoletti s.v. In campo dal 81’ minuto al posto di Statella sfortunato al 91’il suo tiro da fuori area colpisce entrambi i pali senza varcare la linea di porta.

Eklu s.v. Dal 81’ minuto al posto di Kanoute.

Infantino s.v. dal 81’minuto al posto di Ciccone, poteva fornire un assist a Ciccone per il probabile tre a zero delle Aquile preferisce concludere in modo infruttuoso vanificando una ghiotta occasione.

Auteri 7,5 In debito con la fortuna da troppe giornate per potersi aggrappare alla cabala. Ha il merito di averla preparata in modo dettagliato e maniacale un capolavoro che lascia inorridito il collega Sottil incapace di attuare delle contromosse capaci d’invertire l’esito di una gara giocata in gran spolvero dalle Aquile superiori in qualsiasi parte del campo. Il Catanzaro esce dal Cibali rinfrancato da tre punti ma soprattutto consapevole che può osare ancora tanto in questo campionato che su al vertice ancora non si delinea.

IL TABELLINO

CATANIA (3-5-2): Pisseri; Aya, Silvestri, Esposito (46′ Barisic); Calapai (30′ Baraye), Angiulli (46′ G. Rizzo), Lodi, Biagianti (80′ Vassallo), Ciancio; Manneh (46′ Curiale), Marotta. A disp.: Pulidori, Ciancio, Lovric, Bucolo, A. Rizzo, Scaglia, Brodic, Mujkic. All. Sottil.

CATANZARO (3-4-3): Furlan; Celiento, Riggio, Figliomeni; Statella (80′ Nicoletti), De Risio (20′ Iuliano), Maita, Favalli; Kanoutè (80′ Eklu), Ciccone (80′ Infantino), Fischnaller (72′ Giannone). A disp.: Elezaj, Mittica, Lame, Signorini, Posocco, D’Ursi, Repossi. All. Auteri.

ARBITRO: De Angelis di Abbiategrasso (Dibenedetto-Pappagallo).

MARCATORI: 14′ Kanoutè, 75′ Giannone

NOTE: ammoniti Celiento, Silvestri, Marotta, Iuliano, Furlan