Casertana-Catanzaro 0-0: tabellino, cronaca e hilites

CASERTANA Ginestra, Finizio, Rainone, Lorenzini, Ramos; De Marco , Rajcic, Matute, Carlini, Corado, Orlando. A disposizione: Fontanelli, Anacoura, Giorno, Bernardes, D’Alterio, De Filippo, Colli, Taurino, Ciotola. All. Tedesco

CATANZARO De Lucia, Pasqualoni, Prestia, Patti, Sabato; Esposito, Icardi, Maita, Cunzi, Giovinco, Basrak. A disposizione: Grandi. Carcione, Bensaja, Van Ransbeeck, Imperiale, Rizzitano All. Zavettieri

Arbitro: Bertani di Pisa

Note: Spettatori 1500, e una ventina i supporters giallorossi. Ammoniti Giovinco, Esposito, Giannone, Sabato

Calcio, termina senza reti la sfida tra Casertana e Catanzaro, penultimo turno del girone d’andata di Lega Pro girone C. Il match che ha regalato poche emozioni.  Al “Pinto” gli uomini di mister Zavettieri ci provano, a tratti anche con decisione, a ottenere il successo fuori dalle mura del Ceravolo. Impresa in cui, nella prima tranche di questo campionato, non sono riusciti a compiere. Onesta la prova del Catanzaro, che si è difeso con ordine, senza rinunciare a pungere in contropiede. Dopo un primo tempo soporifero, nella ripresa sono proprio gli ospiti a rendersi pericolosi, e sfiorano il vantaggio colpendo un palo con Patti che tira dalla distanza. La squadra di Zavettieri porta a casa un punto che non serve per schiodarsi dall’ultimo posto ma che non fa del tutto male al morale di un ambiente già sofferente. Poche le occasioni pericolose create dai giallorossi schierati in campo con l’ormai consueto 4-4-2. De Lucia fra i pali; Pasqualoni, Prestia, Patti e Sabato in difesa; Esposito, Icardi, Maita e Cunzi a centrocampo; Giovinco e Basrak davanti. Nessun cambiamento rispetto alla formazione che nell’ultima gara casalinga contro la Vibonese, era riuscita a tornare alla vittoria dopo due mesi. A fare eccezione solo la presenza di Prestia al posto di Imperiale e quella dell’estremo difensore De Lucia, subentrato a Leone che aveva rimediato un brutto colpo e oggi preferito dal tecnico al posto dello stesso Grandi. A lui oggi va il merito di aver  salvato i giallorossi in un paio di circostanze che ha visto protagonisti Corado e Oralndo. Al ‘20 è quest’ultimo a sfuggire alla difesa ospite e a tentare il pallonetto, ma De Lucia compie un miracolo togliendo la palla da sotto la traversa. È nella ripresa della seconda frazione di gioco che l’estremo difensore del Catanzaro sventa un altro tentativo pericoloso dei falchetti. Poco prima rete annullata a Basrak per fuorigioco. Unici cambi operati da Zavettieri sono quelli di Tavares per Basrak (il portoghese al ’75 va molto vicino al gol ma iene stroncato da una parata provvidenziale del portiere rossoblu), e quando mancano tre minuti alla fine, Campagna al posto di Cunzi.

Il Catanzaro con 14 punti resta fanalino di coda in attesa di ricevere al “Ceravolo” il Fondi per l’ultimo match di questa prima parte di campionato.

(Clicca per la sintesi filmata)

 

Rosita Mercatante