Play Off 2a Categ.: F. Verdoliva CZ- Monasterace 0-3

Doveva stabilire il salto in prima categoria assieme al Montepaone già promosso, hanno avuto la meglio i reggini.

 E’ durato 70 minuti l’equilibrio tra la Francesco Verdoliva di Catanzaro ed il Monasterace: nell’incontro secco  play off del girone E che doveva stabilire il salto in prima categoria assieme al Montepaone già promosso, hanno avuto la meglio i reggini che una volta sbloccato il risultato si sono poi imposti con un secco 3-0.

La partita ha visto un primo tempo piuttosto tattico, in considerazione che gli amaranto padroni di casa giocavano per due risultati su tre. Il pareggio avrebbe infatti maturato i supplementari ed in caso di ulteriore parità decretato la promozione dei catanzaresi. E così pochi i sussulti nella prima fase. Al 15° un tiro della mezzala ospite Guido deviato in corner da Foscolo; dopo 5 minuti un incrocio sfiorato dal centravanti reggino Fraietta ; e poi un altro paio di iniziative per parte  concluse fuori dallo specchio.

Si va al riposo registrando ben 3 ammonizioni a carico del Monasterace, Guido, Lia e Lorena . Nella ripresa l’arbitro Pappalardo di Paola ha qualche grattacapo in piu. Al 3° infatti l’episodio che avrebbe potuto cambiare l’esito del match: Miriello  scende sulla destra e crossa un pallone intercettato nettamente dalla mano di Lia: sarebbe rigore per la Verdoliva e secondo giallo per il centrale biancoazzurro. Invece si prosegue . I catanzaresi insistono ed al 10 sfiorano l’incrocio con Tiriolo; al quarto d’ora , sugli sviluppi di una punizione, Trapasso conclude bene mettendo in difficoltà Morello. Nel momento migliore del Verdoliva gli ospiti, terzi in classifica, trovano il gol. Il merito e’ di riccio che si procura un corner con un tiro insidioso deviato in volo dall’estremo locale. Dalla bandierina la sfera finisce al neo entrato Coniglio che trova con un po di fortuna l’angolino opposto. Il vantaggio esalta gli ospiti e sprofonda gli uomini di mister Caracciolo che ancora squalificato si agita e istruisce i suoi dagli spalti per tutto l’incontro. Ma non basta perché sulle ali dell’entusiasmo il Monasterace segna ancora con il bravo Riggio. In occasione del raddoppio proteste scomposte determinavano l’espulsione del portiere catanzarese Foscolo che faceva finire i suoi in 10 uomini agevolando il terzo gol firmato da Fraietta in contropiede.