Calcio femminile serie C, il Catanzaro batte L’Apulia Trani 2 a 1

di Antonia Opipari – Ieri terza domenica di campionato di Serie C anche per il calcio femminile che, nella città capoluogo di regione ha visto protagoniste le aquile del Catanzaro Calcio battersi contro le volpi dell’Asd Apulia Trani e non senza colpi di scena: a pochi minuti dalla fine della partita, una delle giocatrici della squadra pugliese subisce un fallo e si accasciata al suolo accusando un malore. Immediato l’intervento dei sanitari del 118 i quali, temendo si trattasse di un malessere di natura cardiaca, hanno ritenuto opportuno richiedere l’intervento dell’elisoccorso, che è arrivato poco dopo sul campo. Fortunatamente la giovane si è ripresa e non c’è stato bisogno di farla salire sull’elicottero. Il match è ripreso normalmente.

Ma andiamo dall’inizio. La partita è cominciata con una bella giocata in mezzo a due di Verrino anche se, subito, l’Apulia Trani sembra essere più dinamica provando prima con Dibenedetto e poi con Desmagles a superare l’estremo difensore Zangari. Successivamente è il Catanzaro a rendersi pericoloso con una serie di calci piazzati. Sul primo serve un intervento miracoloso sulla linea di porta di Delvecchio che toglie a Sacco C. la gioia del gol. Ma è all’azione successiva che Romeo decide di portare in vantaggio la sua squadra con una bellissima sforbiciata su un ottimo cross di Rania. Dopo 10 minuti dall’inizio del secondo tempo il Catanzaro raddoppia con un tap-in della solita Romeo che anticipa il portiere avversario. L’Apulia tenta la reazione e lo fa con una punizione di Dina Manzi che viene intercettata di testa dalla Chiapperini che manda la palla fuori dal terreno di gioco. Nel finale fallo in area di Torano su Dibenedetto: il direttore di gara assegna il penalty. Dagli 11 metri si presenta Ventura che non sbaglia. Il Catanzaro tiene duro e riesce a portare a casa la meritata vittoria del 2 a 1. Il prossimo appuntamento è domenica 27 ottobre, quando la squadra di mister Sabadini affronterà in trasferta il team femminile del Pescara.

      © Riproduzione riservata.

Fonte