Borgia, successo per la terza edizione del torneo sportivo parrocchiale

Conclusa la III edizione del torneo sportivo parrocchiale nel comune di Borgia. L’evento ha visto coinvolti 70 tra ragazzi e ragazze che frequentano dalla prima media alla quarta superiore, che hanno frequentato gli incontri di catechesi offerti dalla nostra parrocchia San Giovanni Battista. In occasione dell’ultima giornata del torneo sono stati invitati a partecipare anche i bambini della Quinta elementare.

Il torneo rientra tra le iniziative realizzate dalla parrocchia in favore dei ragazzi del gruppo medie-superiori, ad integrazione dei “tradizionali” incontri di catechesi. Quest’anno, rispetto alle precedenti edizioni, ci sono state due novità. La prima è stata quella di invitare la Parrocchia Santa Maria della Roccella-Roccelletta, accogliendo così l’esortazione lasciataci dall’arcivescovo della Diocesi di Catanzaro-Squillace monsignor Vincenzo Bertolone durante la scorsa Visita Pastorale di cercare l’unità tra le due comunità. La seconda è stata quella di affiancare, al torneo di calcio, quello della pallavolo.

   

Ma qual è il legame tra lo sport e la Chiesa? Per rispondere a questa domanda ci siamo pregiati delle parole del Santo Padre, Papa Francesco: “Lo sport nella comunità può essere un ottimo strumento missionario, dove la Chiesa si fa vicina a ogni persona per aiutarla a diventare migliore e ad incontrare Gesù Cristo”. Ovviamente, per realizzare questo incontro, la parola-chiave alla base del torneo è stata “accoglienza”.
“Il messaggio che abbiamo voluto trasmettere ai ragazzi è stato quello di accogliersi gli uni gli altri, senza distinzione, così come Gesù ci ha insegnato, al fine di privilegiare il gioco di squadra e crescere nella fraternità piuttosto che nella prevaricazione – afferma no gli organizzatori -. I ragazzi e le ragazze hanno risposto con entusiasmo a questo invito e la felicità sui loro volti è stata la nostra soddisfazione più grande”. Attraverso l’iniziativa, inoltre, le famiglie hanno partecipato con un contributo ed il ricavato della manifestazione è stato devoluto come offerta per le spese di ristrutturazione della nostra chiesa matrice. “In conclusione, ci è doveroso ringraziare, tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dell’iniziativa – affermano ancora gli organizzatori -. In particolare, un grazie a tutti i ragazzi ed alle loro famiglie, al nostro parroco Don Mario, alle missionarie Pina e Margherita, all’Amministrazione comunale e all’USD Borgia, la loro disponibilità è stata indispensabile alla buona riuscita della manifestazione. Ed infine, grazie allo staff delle catechiste, al mister Fabrizio Ammirato e a Velio Izzo, per aver contribuito operativamente alla realizzazione della manifestazione stessa”.

Apprezzamento e partecipazione anche dall’Amministrazione comunale di Borgia, guidata dal sindaco Elisabeth Sacco. “Iniziative di questo genere vanno valorizzate – ha affermato il sindaco – Lo sport occupa un ruolo molto importante nella vita dei giovani, non è solo gioco: è sinonimo di impegno e consiste nel mettersi alla prova, nel superare i propri limiti e nel realizzare i propri sogni. volge un ruolo importantissimo nella formazione, nello sviluppo e nell’educazione, per molti se ben seguito e sviluppato diventa una vera e propria guida educativa”.

Redazione Calabria 7

Fonte