Beach Soccer, Ecosistem Catanzaro perde semifinale scudetto

Il Beach Soccer, la faccia più bella del calcio, è uno sport dove è ancora possibile sorridere, applaudire e divertirsi. Questi sono i messaggi che hanno lanciato le semifinali della Serie Aon giocate nella Beach Arena di Catania adagiata sulla spiaggia n. 1 del litorale Playa. L’unico campionato ufficiale di beach soccer, quello targato Figc-Lega Nazionale Dilettanti, toccherà il suo zenit con la finalissima tra Viareggio e Happy Car Sambenedettese che hanno superato in semifinale rispettivamente Terracina e Ecosistem Catanzaro per 4-3 e 7-4.

Lo Scudetto si assegnerà domani – domenica- alle 18.00 e la partita sarà trasmessa in prima serata su Sky Football (ch 203) lunedì alle 21.00. Le finaliste si affrontano per la 21^ volta, la prima in una finale Scudetto. Insieme in bacheca possono sfoggiare 11 titoli, sette i marchigiani, quattro i toscani. Samb e Viareggio si sono giocati due Coppe Italia (’16 e ’17) e altrettante Supercoppe (’17 e ’18) dividendosi equamente i trofei.

     

L’Happy Car Samb per la quarta volta approda in finale, può riscattare il ko bruciante dello scorso anno quando si fermò sul più bello. Stesso numero di finali giocate anche dal Viareggio, l’ultima nel 2016, ma solo uno Scudetto cucito sul petto rispetto ai due della Samb.

Entrambe le semifinali sono state bellissime. La Samb nonostante sia più abituata dell’Ecosistem Cz a giocare certe sfide ha penato non poco per scrollarsi di dosso una squadra orgogliosa come quella calabrese. I ragazzi di mister Di Lorenzo sono riusciti a scavare un solco tra loro e gli avversari solo a 5’ dal fischio finale. Decisive le doppiette del talentino Josep Jr, Pedro Moran e Jordan. Quest’ultimo sempre più bomber della squadra con 16 gol. Tra i calabresi bella prova di Alejandro (doppietta).

L’ Ecosistem giocherà alle 16 contro Terracina per un platonico (ma fino a un certo punto) terzo posto.

Fonte