Mister Auteri in giallorosso: sono le ore decisive

Da Matera danno l’affare per fatto

La Catanzaro calcistica, in questi giorni, somiglia a quel gruppo di studenti che, per poter gioire, attendono con ansia l’arrivo delle vacanze estive. In città non si parla d’altro “Chi sarà il prossimo allenatore del club giallorosso?”. E viene da sorridere se si pensa che lo scorso anno, di questi tempi, le aquile rischiavano seriamente di sparire dal calcio che conta. Ma il passato ormai è lontano, dunque meglio concentrarsi sul presente e sul futuro che si prospetta roseo a tutti gli effetti.

Numeri impressionati

Quello di Auteri, attualmente, è il nome più sillabato dall’ambiente giallorosso che attende con ansia novità a riguardo. Il tecnico siciliano, nelle ultime due stagioni a Matera, non rinnoverà il contratto con la società lucana in scadenza il prossimo 30 giugno. Auteri, già a Catanzaro nell’annata 2009/2010, è il profilo ideale per riaccendere l’entusiasmo in seno alla tifoseria giallorossa. E in tal senso, i numeri sono a suo favore. Il 57enne allenatore, infatti, otto anni fa, con l’allora FC Catanzaro, totalizzò la bellezza di 72 punti, poi ridotti a 69 causa penalizzazione per irregolarità amministrative, con un calcio spumeggiante che fece innamorare tutti. Con ben 61 reti fatte (29 quelle subite), il maggior numero di vittorie in campionato (22, a pari merito con la Juve Stabia, promossa direttamente in Prima divisione), il minor numero di pareggi (6) e altrettante sconfitte, quella di Auteri era un’autentica macchina da guerra che, sia in casa, sia lontano dal “Ceravolo” dettava legge. Quella compagine, ancora oggi, viene ricordata negli almanacchi storici per una statistica da paura relativa alla Seconda divisione, la vecchia C2 per intenderci. Alla fine del girone di andata, i giallorossi ottennero 41 punti, grazie a 13 vittorie in 17 incontri. Un record vero e proprio, condiviso con il Teramo (stagione 85/86). Il capocannoniere dell’allora squadra dall’età media molto bassa (24 anni), era Manolo Mosciaro, autore di 16 realizzazioni. Numeri incredibili, che confermano le grandi capacità di Auteri, tuttavia poco fortunato nei play-off promozione persi contro la Cisco Roma.

IL SUCCESSO PER 3-0 SULLA SCAFATESE (4.11.2009)

La situazione attuale

I contatti tra la società giallorossa e il tecnico, iniziati dal mese di marzo, proseguono quotidianamente e senza sosta. Secondo indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, l’allenatore, che ha già salutato l’ambiente materano, pur di sposare la causa giallorossa sarebbe disposto a decurtarsi il suo attuale stipendio, “importante” per la categoria. Dunque, la fumata bianca pare essere veramente vicina, anche se ci sono da limare i dettagli relativi allo staff, composto dal vice allenatore Loreno Cassia e dal preparatore atletico Giuseppe Di Mauro, che il trainer vorrebbe con sé. Dettagli marginali che non dovrebbero essere d’ostacolo per il ritorno di Auteri nella città “dei tre colli”. Difficile azzardare ipotesi alternative in caso di fallimento della trattativa. A quel punto Noto e Logiudice dovrebbero compensare la delusione con altro nome di sicura affidabilità curriculare. Anche se da Matera danno l’affare per concluso.