Antonio Gualtieri perde la finale mondiale di Kick Boxing

Non ce l’ha fatta, ma solo ai punti. Per il pugile catanzarese Antonio Gualtieri il verdetto dei giudici è stato negativo. Nella piccola città francese di Saintes ad avere la meglio è stato l’atleta locale Bertrand Fleuret che si è pertanto laureato Campione del Mondo di Full Contact, specialità del Kick Boxing, categoria 65 chili. Grande rammarico per Gualtieri che ha sfoderato una prestazione quasi impeccabile. Al termine delle 12 riprese infatti il rivale francese è riuscito a prevalere solo in virtu’ della continuità mostrata nell’arco delle dodici riprese. Da ottimo sportivo qual è il 33enne italiano ha accettato il verdetto recriminando solo con se stesso per non aver osato maggiormente nelle primissime riprese, soprattutto quando alla quarta ha centrato il padrone di casa con un preciso ‘circolare’ che lo ha colpito in pieno. Particolarmente lusinghieri i commenti degli promoter francesi i quali hanno apprezzato non solo le doti fisiche del pugile catanzarese ma soprattutto lo stile pre e post match. In questa ottica sembra molto probabile un prossimo invito per un titolo altrettanto importante. Gualtieri, che è stato in precedenza per tre volte campione d’Italia e da tempo gravita in ottica internazionale, ha voluto ringraziare i maestri Paolo Morace e Salvatore Gallo, che lo hanno accompagnato in questa trasferta transalpina. Ma anche gli sparring della palestra Sport Ring Catanzaro ed in particolare il campione Nicola Gallo, oltre a Nicola Brutto e Rosario Scarfone per la preparazione atletica.  
GUARDA ANCHE IL MATCH TRICOLORE GUALTIERI-PIROLA 2013
GUARDA ANCHE IL MATCH TRICOLORE GUALTIERI-CROTTI 2013
GUARDA ANCHE IL MATCH TRICOLORE GUALTIERI-PATANE’ 2011