Akragas-Catanzaro 0-0, cronaca, video e interviste

Cronaca della Partita tra Akragas e Catanzaro

Negli highlights di Sportube il ‘brodino’ siciliano dopo tre turni a secco

AGRIGENTO – L’Akragas non trova la terza vittoria consecutiva ma guadagna un punto contro il Catanzaro, al termine di una brutta partita segnata da errori da parte dei padroni di casa e imprecisione dei calabresi. Di Napoli tiene fuori Cocuzza e schiera Longo con Gomez in attacco, il Catanzaro tiene fuori Tavares e affida l’attacco a Cunzi e Giovinco.

Primo tempo

Primo tempo con pochissime occasioni per entrambe le squadre,con il Catanzaro che sembra essere più in palla rispetto ai padroni di casa. La prima palla gol per l’Akragas arriva al minuto 15, quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo Pezzella ci prova da fuori area con un tiro che termina alto di poco sopra la traversa.

I calabresi rispondono con una punizione non irresistibile di Carcione che si spegne sul fondo. La seconda frazione del primo tempo è condizionata da errori ed imprecisioni che danno vita ad una partita che si spegne a metà campo senza occasioni di rilievo nelle aree delle due formazioni. Il primo tempo termina senza che le due squadre abbiano veramente impensierito i portieri.

Secondo Tempo

Nel secondo tempo gli allenatori provano a cambiare le pedine in cambio: Di Napoli inserisce Cocuzza per un Carrotta non in giornata mentre Somma inserisce Esposito e Sarau al posto di Pasqualoni e Cunzi. I toni della partita però non cambiano con le due squadre che non riescono a scaldare i guanti ai due portieri in campo. L’Akragas però, rispetto al primo tempo, è più vivace e costruisce azioni che però non riescono a concretizzarsi negli ultimi trenta metri.

L’occasione migliore di tutta la gara arriva al minuto 75 quando Giovinco lanciato da un compagno si trova a tu per tu con il portiere dell’Akragas Pasquale Pane: l’estremo difensore rimane in piedi fino alla fine e incanta l’attaccante che sbagli sparando in corsa sul portiere.

Negli ultimi minuti di gara l’Akragas non riesce a tirare in porta, presentando lo stesso copione di tutta la gara: Cocuzza non incide in attacco, così come all’altro neoentrato Salvemini, che condiscono la prestazione di errori e imprecisioni.

A nulla porta la punizione finale per l’Akragas, con tutta la squadra in attacco che non riesce a prendere la palla. Alla fine il pareggio sta bene all’Akragas, vista meno in palla rispetto alle precedenti partite casalinghe, con la colpa di non aver tirato mai in porta. (Livesicilia.it)

AKRAGAS-CATANZARO 0-0

Akragas: Pane, Scrugli, Russo, Pezzella (70’ Coppola), Marino, Carillo, Carrotta (50 Cocuzza), Salandria, Gomez (75’ Salvemini), Zanini, Longo (Addario, Assisi, Sepe, Riggio, Garcia, Cochis).

Catanzaro: Grandi, Pasqualone (45’ Esposito), Carcione, Patti, Cunzi (58’ Sarao), Giovinco, Sabato, Prestia, Baccolo, Di Bari, Roselli (Leone, Icardi, Tavares, Campagna, Bensaja, Basrak, Maita, De Lucia, Esposito).