‘Pugliese-Ciaccio’, i contratti di OSS e Infermieri saranno prorogati

Intesa tra Scura, Abramo e Panella

Sospiro di sollievo per il personale OSS e infermieristico dell’ospedale “Pugliese-Ciaccio”. L’Azienda, infatti, trasformerà il rapporto di lavoro da part-time a full time superando, altresì, il limite di 36 mesi di durata massima dei contratti a tempo determinato elevandolo, al massimo, di altri 12 mesi e comunque sino all’assunzione dei vincitori dei concorsi. L’importante intesa è stata raggiunta, nel corso di un incontro tra il Commissario ad acta per l’attuazione del Piano di rientro, Massimo Scura, dal sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo e del direttore generale del Pugliese-Ciaccio, Giuseppe Panella. Il confronto si è reso necessario per discutere della problematica che riguarda 60 unità tra OSS e Infermieri sui contratti a tempo determinato in scadenza a fine anno. La riunione ha fatto chiarezza su quello che hanno concordato le parti interessate con l’aumento del limite di durata massima di 36 mesi dei contratti a tempo determinato, come sancito dall’art.57 comma 2 del CCNL Comparto Sanità 2016/2018. Una deroga ammessa solo per il personale sanitario per il massimo di ulteriori dodici mesi e, comunque, sino all’assunzione dei vincitori dei concorsi. 

Il sindaco Abramo, a fine incontro, ha affermato: La proroga dei contratti di OSS e infermieri in servizio al Pugliese-Ciaccio sia una oggettiva necessità specialmente con riferimento al Pronto Soccorso che deve garantire cure e assistenza ad un amplissimo bacino di utenza, proveniente da tutta la provincia catanzarese”.