Partita a San Pietro a Maida la Banca del Cuore

Partita a San Pietro a Maida la “Banca del Cuore”, la campagna nazionale di prevenzione delle malattie cardiovascolari. L’evento di apertura è stato presieduto dal Sindaco di San Pietro a Maida, l’Avv. Domenico Giampà, il quale ha ringraziato i promotori sul territorio di questo importante progetto, evidenziando come la nuova amministrazione punterà molto sulla prevenzione e la cultura della salute, assieme ai medici di base e agli operatori presenti sul territorio.

Promotori dell’evento il cardiologo, direttore U.O.C. di Cardiologia UTIC-POLT, Dott. Roberto Ceravolo e il caposala del reparto di cardiologia di Lamezia Terme, nonché sindaco di Jacurso, Ferdinando Serratore.

     

La banca del cuore prevede degli elettrocardiogrammi gratuiti ai cittadini che ne facciano richiesta, a ciascuno di essi verrà rilasciato una BancomHeart.

 La BANCA DEL CUORE, spiegano è una “cassaforte” virtuale che custodisce l’elettrocardiogramma con i valori della pressione arteriosa e i dati clinici del cittadino. Si tratta di fatto del primo grande registro permanente nazionale di elettrocardiogrammi e dati sanitari di area cardiovascolare che, nel rispetto delle normative di tutela sulla privacy, ne prevede la custodia gratuita e prontamente disponibile. Questo è possibile grazie alla BANCOMHEART, la speciale card che permette tramite internet la connessione ai propri dati sanitari cardiovascolari anche lontano da casa, in viaggio o quando non è possibile raggiungere il proprio Medico.

Presente al tavolo anche la Consigliera delegata per il Comune alla prevenzione e alla cultura della Salute, Lucia De Sando, la quale dopo aver illustrato le iniziative promosse dall’amministrazione a tutela della salute, che verranno formalizzati nei prossimi giorni ha informato come funzionerà la campagna della Banca del Cuore.

 La postazione sarà disponibile, presso il Comune di San Pietro a Maida, tutti i pomeriggi dalle 15 in poi, fino ad esaurimento richieste.

 Si possono fare al massimo 30 ECG al giorno, quindi superato il numero giornaliero può essere che si verrà rimandati nei giorni successivi con possibilità di prenotazione.

Fonte