Centro Covid a Villa Bianca subito, Zuccatelli non perda tempo

Centro Covid a Villa Bianca subito, Zuccatelli non perda tempo 22 Aprile 2020 “Dietro il NO di Zuccatelli per il Centro Covid all’ex Villa Bianca si nasconde un “accordo” per sottrarlo a Catanzaro?”

Lo afferma il Forum delle Associazioni e dei Movimenti cittadini a Catanzaro: Alleanza Civica per Catanzaro; Cara Catanzaro; Catanzaro al Centro; Catanzaronelcuore; Liberamente Calabria; Fondazione San Tommaso Moro; Petrusinu ogni minestra; Venti da Sud. “Non ci è piaciuto per niente e ci convince ancora di meno il NO con cui il commissario Giuseppe Zuccatelli ha bocciato l’ipotesi della ex Villa Bianca quale centro Covid regionale. Non vorremmo che questo diniego nasconda i soliti giochetti basati sui soliti accordi, magari per ubicare altrove  il Centro Covid che in realtà avrebbe dovuto essere già pronto nel capoluogo di regione.

Nelle ultime settimane si è parlato molto della proposta di realizzare tale Centro nell’ex  struttura universitaria del quartiere Mater Domini di Catanzaro. Un’idea che oggi appare sensata dal momento che la tensostruttura che si sarebbe dovuta realizzare nell’area del Policlinico Universitario non pare vedrà più la luce. Inoltre, poiché da tutte le indicazioni internazionali e anche dalle linee di indirizzo organizzative relative all’attuale emergenza, si prescrive di “individuare stabilimenti ospedalieri da riservare alla gestione esclusiva di pazienti Covid-19, separati da quelli dedicati agli altri pazienti”,  l’ipotesi dell’ex Villa Bianca acquista maggiore valore. Fra l’altro tale edificio si presta benissimo allo scopo e l’adeguamento è realizzabile in tempi brevi.

   

Ecco allora che non comprendiamo la bocciatura di Zuccatelli. Qui non c’è più tempo da perdere. Non si può aspettare. Siamo già in ritardo rispetto alle azioni che si sarebbero dovute mettere in campo, e altre eventuali soluzioni presuppongono purtroppo una colpevole dilatazione di tempi che non è ammissibile né moralmente accettabile.  D’altro canto la soluzione provvisoria adottata all’interno del Policlinico Universitario è, per l’appunto, provvisoria. A tal proposito facciamo nostro l’allarme lanciato dal CNU -Comitato Nazionale Universitario di Catanzaro, circa la considerazione di un aspetto assai rilevante: c’è il rischio di danneggiare gravemente gli studenti di Medicina della UMG, i quali per il prossimo anno accademico dovranno essere messi nella condizione di frequentare serenamente, senza subire danni o ritardi o disagi causati dalla promiscuità Covid-No Covid.

Cerchiamo allora di essere razionali. Invitiamo Zuccatelli a rivedere la sua scelta sulla ex Villa Bianca e di adoperarsi prontamente, sin da subito, con azioni efficaci e celeri per adeguare la struttura a Centro Covid regionale. Senza tergiversare oltremodo. Non vorremmo che il “NO” di Zuccatelli sia foriero di due gravissime conseguenze: l’impreparazione della nostra regione davanti ad un possibile ritorno dell’emergenza sanitaria in autunno; l’affossamento della facoltà di Medicina. Due conseguenze imperdonabili che avrebbero chiare responsabilità.”

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata. Condividi

Fonte