Catanzaro, è nato il Service “Come sei bella”

Perché la malattia non può far svanire la bellezza delle donne. Perché spesso accade di essere presi dalla frenesia quotidiana ma basta soffermarsi per cogliere il disagio e il malessere vissuto intorno a noi, dove anche un piccolo gesto può fare la differenza, in positivo.

Da queste considerazioni nasce il Service “Come sei bella”, che prevede il sostegno alle donne e alle adolescenti affette da malattie oncologiche, anche inserito nell’ambito del Service Internazionale Oncologia Pediatrica .

       

Per la realizzazione della lodevole iniziativa, ieri, nella sede della Direzione Generale dell’Azienda Ospedaliera “Pugliese-Ciaccio”, è stato stipulato l’accordo tra il Lions Club Catanzaro Host e l’AOPC.

“Abbiamo pensato – ha affermato il presidente del Lions Catanzaro Host, Giuseppe Raiola –  di creare una beauty-unit per assistere le pazienti che vedono il loro corpo provato dalle cure oncologiche, per donare loro un sorriso e sentirsi dire ancora ‘come sei bella’.”

“Questa azienda ospedaliera è molto vicina ai pazienti – ha sottolineato il direttore generale dell’A.O. Pugliese-Ciaccio, Antonio Mantella – grazie alla presenza di professionisti, come il dottor Raiola. Occorre fare un plauso al suo attivismo e alla sua capacità di coinvolgimento che consente di creare una forte rete sul territorio.”

L’iniziativa si avvale anche della collaborazione del Soroptimist che affiancherà i Lions con il progetto “Qi Gong: il respiro ti fa bella”.

“Si tratta – ha spiegato il presidente in coming del Soroptimist Catanzaro, Adele Manno – di una metodica aviluppata nella medicina tradizionale cinese, che realizzeremo grazie al contributo del maestro Carmelo Perlongo, che regalerà una maggiore capacità di resistenza ai fattori patogeni e di stress mediante lo scioglimento di blocchi energetici.”

“Quando noi donne stiamo male tendiamo a trascurarci – ha affermato il presidente out coming del Soroptimist, Cristina Segura – mentre dobbiamo imparare a volerci bene e a pensare di più a noi stesse perché la malattia oncologica è una situazione stressante che stravolge la vita di chi ne viene colpito.”

Il progetto è stato sposato dalla ConfCommercio di Catanzaro, grazie alla quale sono state coinvolte le associazioni di categoria che hanno reso possibile la realizzazione del Service. “Abbiamo coinvolto parrucchieri ed estetisti – ha dichiarato il presidente Pietro Falbo – con l’obiettivo di migliorare il disagio esteriore ed interiore delle donne colpite e offrire loro un’idea di normalità.”

Presente anche il direttore dell’Oncologia Medica dell’AOPC, Rosanna Mirabelli, per la quale “queste attenzioni verso le pazienti sono un valido strumento per risollevare il loro animo”.

“Occorre imparare dai pazienti per migliorare le cure e la loro vita – ha affermato il già direttore del Dipartimento Ematoncologico dell’AOPC e attuale responsabile scientifico, Stefano Molica – La vitalità dell’azienda e dei professionisti che vi lavorano, come il dott. Raiola che realizza un’azione continua con una visione globale, ci rende un punto di riferimento per tutta la Calabria.”

E poi l’emozionante testimonianza del direttore dell’Ematoncologia pediatrica dell’AOPC, Maria Concetta Galati, che quotidianamente vede e vive casi molto delicati: “Quando si comunica una diagnosi oncologica si verifica uno stravolgimento nella vita delle persone. Gli effetti collaterali delle cure, come la perdita dei capelli, vengono vissuti molto male, in particolare dalle adolescenti, e possono causare depressione. Queste azioni, cariche di passione e sentimento, possono incidere in modo molto positivo”.

E’ intervenuto anche l’assessore comunale all’Istruzione, Nuccia Carrozza che ha precisato l’importanza di fare squadra per raggiungere determinati obiettivi.

Le conclusion al past governatore del distretto Lions 108 Ya, Giuseppe Iannello: “Queste sono iniziative che lasciano il segno. Siamo grati al dott. Raiola per l’impegno che mette a disposizione per alleviare le sofferenze di tanti pazienti. Aiutare i deboli e chi ha necessità non ha prezzo”.

Nel corso della conferenza stampa, il dott. Raiola Raiola ha anche comunicato l’iniziativa, lanciata dal Rotary Club Catanzaro presieduto da Giuseppe Mazzei, che il prossimo weekend coinvolgerà il club Lions: sul lungomare di Lido si terrà “Pedaliamo per un sogno”, una pedalata sociale il cui ricavato sarà destinato ai bimbi ricoverati nei reparti di Pediatria e di Ematoncologia Pediatrica.

 

 

 

Fonte