Catanzaro, 24enne salvata al Policlinico grazie a tecnica innovativa

Una tecnica innovativa ha salvato la vita a una giovane arrivata presso il Policlinico Universitario “Mater Domini” di Catanzaro, dopo un forte forte dolore al torace.

La 24enne, infatti, è andata in arresto cardiocircolatorio in quanto colpita da una grave forma di miocardite. Una condizione gravissima che, per fortuna, ha visto intervenire l’equipe di Cardiologia e Anestesia e Rianimazione dei professori Ciro Indolfi e Paolo Navalesi. La morte, così, è stata evitata grazie al pronto intervento dei due professori i quali, dapprima hanno proceduto al posizionamento di circolazione extracorporea per poi installare un altro device denominato Impella.

        Successivamente, a causa  delle condizioni difficilissime, la ragazza è stata trasportata all’ospedale di Palermo per un trapianto di cuore. L’intervento, perfettamente riuscito, soprattutto grazie ai professori Ciro Indolfi e Paolo Navalesi ha permesso alla ragazza, adesso in riabilitazione, di continuare a vivere. Redazione Calabria 7

Fonte