Al Pugliese lavori di ristrutturazione e nuove nomine

Trasmessa alla Regione Calabria relazione criticità ospedale Pugliese-Ciaccio

Sono diversi i passi compiuti per mandare avanti la procedura per il rifacimento dell’ospedale “Pugliese”.

Intanto, come riportato dall’edizione odierna de “La Gazzetta del Sud”, è stata già trasmessa alla Regione Calabria la relazione sulle criticità di carattere edilizio, impiantistico, funzionale e sanitario dell’attuale presidio.

La delibera avanzata dal dirigente responsabile dell’area Risorse Tecniche, architetto Luigi Matarese, ha ottenuto l’approvazione del commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera, Giuseppe Panella. Si è, inoltre, provveduto alla nomina delle professionalità interne di specifica competenza ed esperienza, per come indicate dall’ufficio del Commissario straordinario, che dovranno svolgere un ruolo finalizzato a garantire un’adeguata collaborazione mettendo a disposizione il proprio personale tecnico competente in materia di edilizia sanitaria. Si tratta del direttore dell’Unità operativa complessa Area tecnica, architetto Luigi Matarese, e del direttore della direzione medica di presidio, dottor Nicola Pelle.

Arrivati a questo punto il passo ulteriore consisterà nel regolarizzare i rapporti tra il Dipartimento Infrastrutture, Lavori Pubblici, Mobilità il Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie della Regione Calabria e l’Azienda Ospedaliera “Pugliese Ciaccio” attraverso sottoscrizione di apposita convenzione.

All’interno dell’Azienda Ospedaliera, nei giorni scorsi, erano state effettuate delle nomine: il dottor Antonio Gallucci, già direttore sanitario dell’azienda, a partire dal 19 novembre sarà direttore facente funzioni della Direzione medica di presidio del Pugliese-Ciaccio, come disposto dal dirigente dell’Area risorse umane, Vittorio Prejanò.

L’incarico è stato conferito a Gallucci dato atto che il direttore medico di presidio, Nicola Pelle, è stato nominato in precedenza direttore sanitario aziendale dal commissario straordinario Giuseppe Panella.

(R.M.)