Successo per i “Pagliacci” in Campania con la firma di Armonie d’Arte Festival

Un successo strepitoso, con applausi a scena aperta. La messa in scena di “Pagliacci” di Ruggero Leoncavallo, con la firma di Armonie d’Arte Festival, ha conquistato il pubblico del prestigioso Festival di Benevento, promosso dalla Regione Campania, in collaborazione con il Mibact. Dopo i lunghi applausi ricevuti in occasione della prima assoluta nel parco archeologico di Scolacium a Roccelletta di Borgia, la replica nell’area archeologica del Teatro Romano di Benevento, nell’ambito del festival, che gode della direzione artistica di Vittorio Sgarbi, è stata apprezzatissima dal pubblico e dagli organizzatori.

L’elegante e raffinata lettura dell’opera di Leoncavallo, che racconta di un tragico femminicidio nelle terre calabresi, ha incontrato il favore degli spettatori, confermando la bontà dell’intuizione della direttrice artistica di Armonie d’Arte Festival, nonché ideatrice dell’allestimento Chiara Giordano, nella costante attenzione a coniugare la cifra estetica a una riflessione etica sui temi del nostro tempo, su quelli di maggiore rilevanza e impatto sociale. Nato per abitare in modo naturale i luoghi della Cultura e del Patrimonio, con i suoi “Pagliacci”, Armonie d’Arte Festival ha ritrovato nel Teatro Romano di Benevento il luogo ideale per una rappresentazione dell’opera di Leoncavallo di grande impatto scenico ed emotivo, sia per l’elevata qualità del cast che ha interpretato i personaggi principali, Rossana Potenza, Alberto Mastromarino e Piero Giuliacci nei ruoli dei protagonisti, sia per l’impostazione che, rifuggendo da troppo specifiche contestualizzazioni storico-culturali, pur con rimandi essenziali alla dimensione temporale dell’epoca in cui è ambientata la vicenda, ha voluto, anche e soprattutto attraverso le magnifiche coreografie del geniale Filippo Stabile, mettere in scena l’essenzialità del dramma, strizzando l’occhio a Pirandello e alle tragedie greche e alla loro parlare ancora, sempre e in modo pregnante all’attualità. Meravigliosa l’esecuzione dell’orchestra diretta dal maestro Leonardo Quadrini, pieno l’impatto sonoro del Coro dell’Opera Puglia. Magnifico il trucco di scena di Marco Manfredini che ha aggiunto quel tocco di colore, sapientemente valorizzato dalle luci del light designer Sebastiano Romano. Lo stesso Vittorio Sgarbi, al termine dell’opera, ha espresso parole di elogio per il concept dell’allestimento di “Pagliacci” e per l’elevata qualità artistica del prodotto. Un successo tale da aver procurato all’opera made in Calabria ulteriori proposte di repliche dello spettacolo sia in altre regioni italiane che all’estero, in Olanda.

     

«Il successo di “Pagliacci” a Benevento – ha commentato Chiara Giordano – mi inorgoglisce particolarmente, perché ci siamo misurati non solo sulla produzione originale che il nostro festival sperimenta da anni, ma anche sulla distribuzione. Il nostro allestimento di “Pagliacci” è stato accolto molto favorevolmente, il che significa che la Calabria è in grado non solo di ospitare la Cultura nelle sue varie forme, ma di esportarla, divenendo punto di riferimento e di confronto a livello nazionale e internazionale. Fondamentale la sinergia artistica con Vittorio Sgarbi, già avviata lo scorso anno e oggi cementata da questo nuovo successo. Un incontro fecondo per le possibilità che schiude.

Ora, forti dei risultati ottenuti finora, le nostre forze sono concentrate sull’altra grande nostra produzione che è l’immortale “Tosca”, che andrà in scena il prossimo 23 agosto sempre a Scolacium».

Redazione Calabria 7

Fonte