Riaperto il Museo Archeologico e Numismatico della Provincia

Il museo delle radici storiche e identitarie della Calabria. È questa la giusta definizione per descrivere il nuovo Museo Archeologico e Numismatico della Provincia di Catanzaro. Uno scrigno di oltre 8 mila monete e di preziosi reperti di cui circa 200 mai esposti al pubblico prima d’ora,  derivanti da ricerche volute tra la fine dell’ottocento e i primi anni del novecento dalla Commissione Conservatrice per le Antichità e gli Oggetti d’Arte, e da acquisizioni e donazioni private. Dopo i lavori di manutenzione delle finiture e il nuovo allestimento museografico, impiantistico e multimediale, la struttura situata nel cuore del capoluogo, all’interno di Villa Margherita, ha aperto nuovamente le porte alla città, offrendo una nuova occasione di attrattività per il turismo culturale. Gli interventi sono stati effettuati con i finanziamenti del POR FERS Calabria 2007-2013 Linea d’intervento 5.2.11 per un ammontare di 400 mila euro.