Presentazione del libro “Respirare” di Antonio Saffioti e Salvatore D’Elia

Oltre i pregiudizi e i limiti, per una vita piena, libera e indipendente”. È questo il messaggio del libro “Respirare”, scritto da Antonio Saffioti e Salvatore D’Elia, edito da Grafichèditore di Antonio Perri, che sarà presentato a Catanzaro lunedì 16 settembre, alle ore 16:30, nel parco del Centro Clinico San Vitaliano, promotore dell’evento. Durante l’incontro è prevista la lettura di passi rappresentativi del libro, a cura del doppiatore Attilio Mela.

Antonio Saffioti e Salvatore D’Elia, rispettivamente scrittore e coautore del volume, devolveranno il ricavato delle vendite al Centro Clinico Nemo Sud di Messina, per la cura delle patologie neuromuscolari.

       

All’inizio dell’estate 2018, Antonio Saffioti – che ha scoperto a due anni di avere la distrofia muscolare di Duchenne, da oltre trent’anni “combattente” per la buona qualità della vita e i diritti delle persone con disabilità – compie una scelta importante del suo cammino: si sottopone alla tracheotomia per respirare e continuare la sua vita indipendente. Parte da questo momento decisivo il nuovo libro.

«In queste pagine non pretendiamo di darvi risposte definitive sulla tracheotomia. Vogliamo invece risvegliare altre domande, altri interrogativi. Condividere con voi un percorso, delle scelte; parlare di sentimenti forti che rendono capaci di gesti concreti, per rendere più bella la vita degli altri. Perché, se c’è un senso ultimo alla vita di ognuno di noi, è proprio questo: lasciare un segno, provare a far “respirare” la persona che ci sta accanto». Queste le parole degli autori Antonio Saffioti e Salvatore D’Elia con “Respirare”: testimonianza reale di chi ha scelto di fare della vita indipendente e della buona qualità della vita la stella polare di un’intera esistenza. Per se stesso e per gli altri”.

Un progetto editoriale di significativo spessore, quello Saffioti e D’Elia, i quali hanno voluto unire le diverse esperienze di artisti e creativi che, con le diverse forme di arte, comunicano il loro stesso stesso messaggio: quello della ‘buona vita’, della vita piena, oltre i limiti, i pregiudizi e le chiusure mentali.

Un’ottima occasione di crescita individuale e collettiva, nel Centro Clinico San Vitaliano. Diretto dal dott. Bonaventura Lazzaro, oltre ad essere la prima struttura privata in Calabria convenzionata con il Sistema Sanitario Nazionale per 15 posti letto e 18 prestazioni pro-die domiciliari per pazienti affetti da malattie neuromuscolari – Sla e neurodegenerative (sclerosi multipla) è, altresì, accreditata come Hospice per 10 posti letto e 40 prestazioni pro-die domiciliari e come Centro di riabilitazione estensiva per 20 posti letto per pazienti che necessitano di riabilitazione estensiva a ciclo continuativo e 18 prestazioni pro-die riabilitazione domiciliare.

Quale migliore occasione per ragionare su un tema così delicato come la tracheotomia, per sostenere scelte e sfide per una vita indipendente. Una location immersa nel verde, cornice del Centro Clinico San Vitaliano, in un pomeriggio che, con il libro “Respirare” di Antonio Saffioti e Salvatore D’Elia, offrirà certamente significativi spunti di riflessione.

Fonte