Poesie catanzaresi (di Mario Martino): TERRA LUNTANA

Una struggente dedica alla propria città che Ettore Capicotto definì "a canzuna 'e Catanzaru" 

Mario Martino è poeta vernacolare catanzarese, scrittore, autore di teatro, ricercatore storico e studioso dei dialetti calabresi. Tra i suoi scritti e le sue produzioni letterarie, vanta una  oltre a belle poesie e satire dialettali catanzaresi (“Terra luntana”, “Facitimi sindau”, Na notta a Catanzaru”, “A la mamma mia”, ecc.), l’opera dialettale più interessante dal titolo ‘A STORIA ‘E CATANZARU CUNTATA IN DIALETTU (cronistoria catanzarese, dalle origini sino all’assedio francese 1521), opera che ha conferito  il prezioso primato di unica città al mondo ad avere una sua storia, nel “suo” idioma).

Mario Martino è anche autore dell’indimenticabile giornalino dialettale U MANDALICCHJU e del CALENDARU CATANZARISA.
Oltre ad essere autore di teatro e ad aver collaborato con le migliori compagnie catanzaresi (Gemelli, Viapiana, ecc.), da ricercatore e romanziere, ha pubblicato “LA STORIA DELLA CULTURA CALABRESE E DEI POETI DIALETTALI DALLE ORIGINI A OGGI”…. “IL DESTINO DEGLI ADORNI” (romanzo)..