Non solo movida: nasce a Lido l’aula studio “Mimmo Gerace”

Donazione della famiglia all'associazione universitaria "Primavera Studentesca"

A pochi passi dal monumento dell’Ancora, di fronte il lungomare, una sala studio per studenti universitari e che sarà accessibile a chiunque desideri trascorrere un po’ di tempo insieme ad altre persone.

Nei programmi dell’associazione universitaria Primavera Studentesca ci sono tanti progetti interessanti.

I locali comprendono un’aula studio e un’area relax fornite di libri che nel tempo andranno a formare una piccola biblioteca a disposizione di tutti oltre ad una linea Wi-Fi. Infatti come è stato espresso da Saverio Gerace ( la cui madre, vedova del mai dimenticato dottor Mimmo Gerace, ha messo a disposizione i locali) “questo è un regalo e un servizio per la città”.

Un luogo di incontro dunque, aperto a tutti. Per il momento in via sperimentale l’aula sarà aperta dalle 10 alle 19dal lunedì alla domenica.

Negli obiettivi dei vertici di Primavera Studentesca c’è quello di organizzare incontri ed eventi periodici alla presenza di personalità ed istituzioni di vario genere, nonché la predisposizione di dibattiti e di cineforum che si inoltreranno fino a tarda serata, dando la possibilità di rimanere anche oltre le ore 19.

Il rappresentante per gli studenti presso la scuola di specializzazione Sebastian Ciancio si dice molto soddisfatto di questa apertura, perché “mancava uno spazio di questo tipo per i giovani”.

“Aula Studio Mimmo Gerace” questa è la denominazione che è stata scelta per quella che sarà anche la nuova sede dell’associazione universitaria, Primavera Studentesca che da anni rivolgendosi alle istituzioni ha chiesto un supporto per creare un luogo che potesse raccogliere gli studenti, non trovando risposte ha preso la strada dell’autofinanziamento e del supporto di privati.

È stata definita un ponte tra l’università e la città e gli esponenti della Primavera hanno promesso che ci metteranno cuore e passione richiedendo in cambio semplicemente supporto. Contenti di tanto entusiasmo e di tanta voglia di fare il professore Geremia Romano (Direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche, Economiche e Sociali dell’Università Magna Grecia di Catanzaro) il quale ha espresso vicinanza agli studenti e che si è detto emozionato per questa apertura e il professore Nicola Fiorita che ha esortato i tantissimi presenti ad usare il posto in maniera responsabile per costruire la propria vita e di non disperdere la propria energia.

Un lunghissimo applauso è seguito sia al nome Mimmo Gerace che più volte è stato ricordato e sia alla lunga e toccante lettera di ringraziamenti della moglie Raffaella.

A.C.