MGFF, Christopher Lambert: la mia prima volta in Calabria… (SERVIZIO TV)

di Carmen Mirarchi

Christopher Lambert presenta il trailer  “L’ ombra del lupo”. Anteprima mondiale di un film ricco di suspense . Uscirà ad ottobre e tra le attrici ci sarà la Cucinotta.

     

progetti.

“La mia prima volta in Calabria, la prima volta al Magna Graecia Film Festival

Durante la conferenza stampa Christopher ha parlato dei suoi film.  ” Nirvana uno dei miei film preferiti. Ho un bellissimo ricordo di Gabriele Salvatores. Secondo film incredibile dopo blade runnet incredibile e diretto magistralmente”.

“Gabriele Salvatores è importante per il cinema italiano, un regista internazionale. Dopo gli anni d ‘ oro  ci sono grandissimi talenti. Il film è un circolo,  la mia visione è di essere parte del film e fare un buon lavoro”.

Lambert ha partecipato di recente alla dottoressa Gio’ , fiction italiana.” La prima volta che faccio il cattivo per questo ho partecipato “.

“L ‘ unica motivazione per cui scelgo il film è per il copione. Tutto ciò che ho fatto non è stato per diventare divo. Scelgo le cose con il cuore.  Ho fatto anche brutti film ma non mi pento il passato è passato” ha detto Lambert .

Un uomo del cinema che ha vissuto in tutto il mondo. Tra i sogni futuri, interpretare un  gangster. In realtà lo sta già  preparando in Italia.

Un regista,  un attore di grande esperienza che vuole dare spazio ai giovani e ai nuovi “.

” Non so quale è stato Il motivo ma a 12 anni ho capito di doverlo fare per non essere me stesso.  A 19 anni sono andato a Parigi e ho sempre voluto fare attore di cinema e non si teatro. Il mio sogno era mettere me stesso nella pelle degli altri. La macchina da presa opera in maniera diversa sulle persone.  Gli attori devono stampare lo scherno. Se segli di fare l ‘ attore devi farlo perché diventa necessario recitare.” ha detto ancora Lambert.

” Ho sempre odiato guardarmi perché recito per gli altri. Speciale per me è realizzare il mio sogno. Ho altri lavori ma la mia passione è la recitazione”

Un attore impegnato anche per la tutela dell’ambiente. “Alcuni film hanno impatto soprattutto i documentari se fatti bene. Oggi  c’è panico rispetto al tema ambiente ma il panico non serve bisogna essere costruttivi”.

Fonte