Il Massimalismo Trasversale di “Crimasso” a Catanzaro

Questo sabato, 28 settembre, alle ore 18:00, a Catanzaro sarà inaugurata la personale del giovane Cristian Mancuso, in arte “Crimasso”. L’evento avrà luogo nelle sale del Complesso Monumentale San Giovanni, in piazza A. Garibaldi del capoluogo calabrese. La struttura sorge sull’area del Castello di origine normanna, andato parzialmente distrutto nel XV secolo, sotto la dominazione di Roberto il Guiscardo. Il complesso divenuto oggi monumento nazionale, vanta una grande sala espositiva, disposta su due piani, accessibile tramite una importante scalinata.

Sabato 28 settembre alle ore 18:00, diverrà lo scenario della personale del giovane artista calabrese, in arte Crimasso, che si è distinto anche a livello internazionale per una visione prettamente personale e originale dell’arte, da emergere anche nel confronto con centinaia di artisti già consolidati, all’attenzione di noti critici d’arte come Vittorio Sgarbi, Paolo Levi e Josè Van Roy Dalì. Sono recenti le sue partecipazioni ad eventi di rilevanza internazionale come Artisti senza Frontiera a San Pietroburgo, in Russia; il World Wide Art Show a New York, negli Stati Uniti; la partecipazione alla Fiera Internazionale di Palermo e alla Biennale di Barcellona, in Spagna. Il giovane Crimasso vanta già la presenza di sue opere nel Museo MARZ di Zagarise e nel MUSABA di Mammola e di premi come il Premio Internazionale della Cultura a Palermo e il primo premio federiciano al Castello Svevo di Cosenza.

     

Durante la serata d’inaugurazione della mostra, curata dall’artista Angela Procopio, patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Catanzaro, alla presenza del Vicesindaco di Catanzaro e Assessore alla Cultura Ivan Cardamone, il Dirigente Antonio Ferraiolo ed il responsabile Franco Megna, sarà presentato il Catalogo “Crimasso”, edito dalla prestigiosa Casa Editrice Rubbettino, dal progetto grafico di Samuele Mancuso. Il libro sarà presentato dallo scrittore e critico d’arte Ghislain Mayaud che ci condurrà attraverso il “Massimalismo Trasversale” di Crimasso, il tema che permea le circa 40 opere di grandi dimensioni dell’artista. Un itinerario fatto di disegno, materia e colore, attraverso un filo conduttore oltre le risapute strade già percorse. Ogni suo quadro – afferma Ghislain – diventa “luogo di verità. E’ una sincerità verificata nell’inquietudine dell’identità, nell’estenuante definizione dell’essere nelle continue interrogazioni imposte dalla giovane vita”.

L’artista e critico d’arte Gianfranco Pugliese ci spiegherà invece – cito da recensione sul catalogo – come “il segno dell’artista Crimasso, costituisca la struttura portante di tutto il suo lavoro, il quale, in maniera compulsiva, riesce a invadere totalmente la sua opera, mentre l’organicità opta per varie risoluzioni stilistiche, caratterizzate da tanti filamenti, che, secondo il gusto dell’artista, possono assumere varie consistenze attraverso la forma d’arte”. Il tavolo dei relatori si arricchirà della presenza dello storico e critico d’arte, Unione Europea Esperti d’Arte Italia, Giuseppe Giglio e della gallerista dello “Spazio Arte 57” di Lamezie Terme Giovanna Adamo.

La serata d’apertura, dall’ingresso gratuito anche senza invito, si concluderà con un coktail di benvenuto e l’opportunità di acquistare il catalogo di Crimasso, che omaggerà quanti ne vorranno una copia di un suo schizzo ritrattistico, all’interno del libro. Si ringraziano quanti interverranno e chi ha contribuito all’organizzazione dell’evento: la Città di Catanzaro, l’Assessorato alla Cultura di Catanzaro, L’associazione 4 Culture, la Sfera di Catanzaro Lido, l’Officina e Gommista Giancotti, la Calabroparati e lo studio d’ingegneria Chiarella per la sicurezza. Le opere rimarranno esposte fino al 11 ottobre, da martedì a domenica, dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 17:00 alle 20:00, ingresso libero.

Redazione Calabria 7

Fonte