Il cemento di Loprete vince il primo premio Lìmen

a vibo valentia

L’artista catanzarese Mario Loprete con l’opera “B-Boy”, per la sezione “Artisti italiani e stranieri” ha vinto Premio Internazionale Lìmen Arte. La cerimonia di premiazione si è svolta nella sede della Camera di commercio di Vibo. Mario Lo Prete è un’artista che lavora e vive a Catanzaro e dove si è laureato presso l’Accademia di Belle Arti. Si ispira al mondo dell’hip-hop e da questo movimento culturale ha estrapolato l’essenza per creare le sue opere. “B-Boy”, con la quale ha vinto il premio Lìmen, rientra nel ciclo “Black”.

“La mia continua ricerca – ha detto l’artista – mi ha portato ad utilizzare un nuovo supporto: il cemento armato, un materiale creato millenni fa dai Romani, ma al tempo stesso attuale. E’ il materiale contemporaneo che più di tutti simboleggia l’industrializzazione occidentale e la modernità. Ad ogni latitudine è usato come base sulla quale i writers fanno esplodere la loro creatività. Allo stesso modo utilizzo il cemento come supporto per i miei olii. Il mio desiderio –ha concluso –  è di portare la città, l’urban style, la contemporaneità nelle case, nelle gallerie nei musei”.

Si può, quindi, affermare che Mario Loprete è un innovatore che utilizza una particolare tecnica scultorea con cemento armato e pittorica per creare opere d’arte uniche e attuali con una grande capacità comunicativa.

Proprio questo suo stile originale definito “conceptual sculture” è stato premiato dai curatori del premio Lìmen 2018.