Gli allievi del Petrucci-Ferraris-Maresca incontrano Casadonte e De Sarro

Gli allievi dell’IIS Petrucci-Ferrais-Maresca, sede di Catanzaro Lido, classe V sez. H hanno incontrato  nei giorni del 12 e 14 Marzo, il Direttore Artistico del teatro Politeama di Catanzaro  e fondatore del Magna Grecia Film Festival Dott. Gianvito Casadonte e il Magnifico Rettore dell’università Magna Grecia di Catanzaro Dott. Giovanbattista De Sarro.

Gli incontri, organizzati e curati dalla Prof.ssa Vittoria Vitaliano docente di Materie Letterarie dell’Istituto, con il supporto della Dirigente Scolastica Dott.ssa Maria Murrone, hanno visto coinvolti gli allievi Ursino Giuseppe, Costa Emanuele, Balduani Giovanni e nel ruolo di intervistatori rispettivamente Aiello Umberto e Sansevero Giuseppe.

Gli allievi, che prima di affrontare l’intervista svolgono un lavoro di ricerca e di informazione, manifestano sempre grande entusiasmo per l’evento-intervista, che si inserisce in un percorso più ampio di progetto.

L’intervista con il Dott. Casadonte, presso il teatro Politeama, ha ripercorso le tappe che hanno portato un giovane calabrese a realizzare il sogno di portare l’arte del cinema in una terra che per le sue bellezze artistiche appare come il set di un film.

“Comprendere il proprio talento, seminare le proprie passioni come chicchi di grano che germoglieranno è la strada che tutti i giovani dovrebbero percorrere quando sentono che nella loro vita ci sono dei sogni” sono le parole che il  dott. Casadonte ha pronunciato nel rispondere alle domande dello studente Aiello Umberto, e ha sottolineato l’importanza che ha rivestito nella sua esperienza di vita l’essere calabrese nato in provincia. Ciò ha ulteriormente consolidato e rafforzato la sua determinazione, non senza difficoltà da superare ma che oggi lo rendono orgoglioso di ciò che è riuscito a creare quando nessuno gli dava speranze di poterlo realizzare in una terra difficile come la Calabria.

Altrettanto entusiasmante e coinvolgente l’incontro con il Magnifico Rettore dell’Università Magna Grecia di Catanzaro dott. De Sarro, intervistato dallo studente Sansevero Giuseppe.

I temi toccati durante l’intervista: dalla “fuga dei cervelli”, alle ricadute positive che il polo universitario ha sul territorio circostante,  al valore della formazione e della meritocrazia per una società più equa e più giusta nonché più civile.

Il Dott. De Sarro,  che è subentrato con una elezione plebiscitaria al Rettore Aldo Quattrone nel 2017, vanta un curriculum eccellente che lo rende conoscitore della realtà universitaria, ma anche acuto studioso e ricercatore, esperienza che gli permette di guardare alla realtà formativa sotto una duplice aspetto.

Il dott. De Sarro ha dichiarato“Lo studio ti rende libero, capace di pensare di comprendere…la cultura può rivoluzionare la realtà di una regione rendendola migliore, sia in termini di giustizia sociale e sia in termini di gestione della cosa pubblica”

Ha continuato “Il polo universitario Magna Grecia rimane un polo universitario di eccellenza per l’area biosanitaria ma sono  in crescita anche gli altri ambiti di studio.

Ha quindi evidenziando con orgoglio :”Oggi il polo universitario vanta politiche di sostegno alle famiglie che garantiscono il diritto allo studio e la presenza presso l’ateneo di studenti provenienti da ogni parte d’Italia presso la facoltà di medicina e chirurgia, i quali rimangono entusiasti, non solo del livello di formazione dell’ateneo, ma anche dell’accoglienza e della qualità di vita che trovano nel quartiere marinaro della città al punto che molti di loro, anche se hanno la possibilità di rientrare nelle loro regioni di provenienza decidono di rimanere e di completare presso l’ateneo gli studi e in molti casi anche i corsi di specializzazione. di questo sono molto orgoglioso, e plaudo anche al lavoro fatto dai miei predecessori, perché i profumi e i colori della Calabria non si trovano da nessuna parte e lo dico da siciliano trapiantato in Calabria”.

Fonte