Gimigliano, attesa per lo spettacolo di Luca Vullo

Dopo i successi conseguiti in campo internazionale, Luca Vullo è torna in Calabria con lo spettacolo “La voce del corpo” e ha voluto omaggiare Gimigliano, paese d’origine della mamma Angela Gabriele, presentando oggi 26 aprile alle ore 17,30, nella Casa della Cultura, il suo spettacolo. L’evento è stato organizzato e voluto dall’amministrazione comunale presieduta dal sindaco Massimo Chiarella e dall’assessore alla cultura, Peppina Minervini.

Lo show interattivo sulla gestualità italiana, presentato da Vullo, è oramai da diversi anni un consolidato successo internazionale. Il 2019 ha già in programma eventi a Milano e Bologna per estendersi in Oriente (Malaysia, Vietnam) e America il prossimo autunno. Presentato con successo in Norvegia, lo spettacolo che l’autore porta in scena con la madre è stato richiesto dagli Istituti Italiani di Cultura, dalle Ambasciate, dai Consolati e dalle Università dell’estero. Nel suo spettcolo,Luca Vullo, mette a confronto i diversi modi di comunicare di svariati Paesi, evidenziando le differenze linguistiche e di utilizzo del proprio corpo per esprimersi.

Si parla anche di intelligenza emotiva e non a caso ha voluto in scena la sua mamma che è stata la sua maestra in questo campo oltre a essere la tipica mamma del sud. Una madre che ha sempre sostenuto il figlio in tutti i modi collaborando ai suoi progetti dimostrando grande creatività e capacità organizzativa. L’evento aperto al pubblico con ingresso gratuito.

Redazione Calabria 7

Fonte