Cinema, la Calabria trionfa ai David di Donatello grazie alla ‘Indaco Film’ di Luca Marino

La “Indaco Film” del catanzarese Luca Marino ha vinto il prestigioso David di Donatello grazie alla produzione di “Inverno”, giudicato miglior cortometraggio italiano.

Una soddisfazione con la S maiuscola per il presidente della “Indaco Film”, il quale aveva già trionfato in passato grazie “Bismillah” diretto da un altro catanzarese, Alessandro Grande. “Inverno” è stato dapprima scritto e poi diretto dalla società “Zen Movie” di Giulio Mastromauro, famosa per la produzione e distribuzione di corti nel mondo. Sul suo profilo Facebook, lo stesso Marino ha commentato con entusiasmo: Emozione. Indaco Film di Luca Marino vince il David di Donatello 2020 per aver co-prodotto “Inverno” giudicato miglior cortometraggio italiano. Un’altra volta rivivere la magia di rappresentare l’Italia agli The Academy OSCAR 2021. Quando il mio amico Giulio Mastromauro, regista del corto, a marzo 2019, mi fece leggere la sceneggiatura pensai subito:”Che bella storia. Io ci sono”. Un progetto complesso ma organizzato nei minimi particolari. Dalla scelta delle location, agli attori, alla grande professionalità di tutti i reparti. Ringrazio chi ci ha creduto. In primis gli altri co-produttori che insieme a me e a Zen Movie hanno reso possibile tutto questo. Wave Cinema e Diero Produzioni, Rai Cinema Channel e la
Calabria Film Commission. Ricevere un altro Premi David di Donatello a distanza di due anni, significa che i sacrifici, la formazione continua e la passione per il Cinema prima o poi viene ripagata. Grazie ancora Giulio, amico mio, per avermi scelto tra i produttori di questo bellissimo lavoro. Grazie a tutti!”.

E non è finita qui. La “Indaco Film”, nei prossimi mesi produrrà anche il primo film di Mario Vitale, che vedrà protagonista il noto attore Giuseppe Fiorello.

     

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Fonte