Chiaravalle si riscopre normanna (SERVIZIO TV)

Dame e soldati, nobili e plebei, monaci e danzatrici, arcieri e falconieri hanno invaso per due giorni le strade di Chiaravalle Centrale. Tra sabato e domenica una grande rievocazione storica medioevale ha riscosso un notevole successo di pubblico e i commenti unanimi, più che positivi, di chi ha partecipato.

La città delle Preserre ha messo in scena l’arrivo dei Normanni in Calabria, l’incontro-scontro con l’esercito bizantino e la vittoria dei cavalieri eredi dei Vichinghi giunti nell’estremo Sud della nostra penisola dalla lontana Normandia. Centinaia di figuranti hanno collaborato alla rappresentazione, con il contributo essenziale delle associazioni arrivate a Chiaravalle, per l’occasione, da Melfi, Termoli, Manfredonia e Roma. Insieme alle locali Agorà, Accademia delle Muse e al Gruppo Folkloristico musico-teatrale hanno dato vita a suggestive azioni teatrali, legate tra loro dalla puntuale narrazione dello storico Ulderico Nisticò, nelle vesti di un monaco eremita di mille anni fa. Al suo fianco, nel ruolo di principessa bizantina, la bravissima Marzia Sanzo, brillantemente calata nella parte.

     

Due giornate di inquadramento storico, quelle di giovedì e venerdì, con convegni e dibattiti sul periodo della dominazione normanna nel Sud Italia, hanno anticipato la grande festa del fine settimana. Il campo militare, allestito sabato nei pressi del Santuario di contrada Foresta, ha attirato centinaia di curiosi e visitatori, mentre altrettanti residenti e villeggianti hanno seguito i diversi cortei che hanno attraversato le vie principali del paese fino alla tarda serata di domenica. Il sindaco, Mimmo Donato, nel sottolineare la validità del progetto ideato dall’assessore al Turismo, Gianfranco Corrado, ha speso parole di plauso nell’elogiare tutti i volontari e i cittadini che hanno collaborato alla bella iniziativa. Ricadute importanti in termini di presenze anche per i ristoranti che hanno proposto menù turistici a tema. L’emittente televisiva TeleJonio, che ha profuso un importante sforzo organizzativo per seguire l’intero evolversi della manifestazione, con giornalisti, cameramen e tecnici al seguito dell’evento, manderà in onda gran parte delle “Giornate Normanne” di Chiaravalle Centrale, garantendone visibilità informativa e copertura mediatica.

Fonte