Catanzaro, il prof. Antonio Soluri al Venerdì del Chiosco

Il prof. Antonio Soluri sarà ospite, il 26 luglio alle ore 19, del prossimo appuntamento del “Venerdì del Chiosco”, il programma di interviste ad artisti, poeti e, più in generale, persone che si sono distinte per impegno sociale, promosso dall’associazione Kalabrian H2O presso il suo chiosco sul lungomare di Giovino.

Il maestro catanzarese, già insegnante di Pittura, Disegno e Cromatologia all’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, è titolare di uno studio artistico a Catanzaro Lido con annessa scuola per artisti ormai diventata, dopo anni di attività, un vivacissimo centro culturale e un punto di riferimento per i talenti locali.

     

Il prof. Soluri, che ha al suo attivo numerose creazioni scultoree e pittoriche, ha spesso dedicato la sua passione alle attività di restauro di opere d’arte sacra ed il suo talento è stato dispiegato anche in favore della Chiesa Madre di Catanzaro Lido, con interventi mirati alla tutela della statua della Madonna SS di Porto Salvo, Patrona dei pescatori, il cui culto si celebra proprio questa settimana con la sentitissima processione a mare ed i solenni festeggiamenti che ne fanno da cornice.

Sono ascrivibili al maestro Soluri anche gli interventi  di restauro nella Chiesa del Sacro Cuore di Casciolino e presso altri luoghi di culto ( Cicala, Stalettì, Carlopoli, Borgia).

A lui si deve anche il primo importante restauro della Gutta, uno dei simboli i Catanzaro Lido, recuperata nel 1995 dai volontari del Distretto Militare di Catanzaro.

L’intervista si presenta dunque molto interessante e dalle parole dell’artista si potrà conoscere quello che è stato il suo ricco percorso professionale , condiviso negli anni con i suoi tanti affezionati allievi.

L’incontro di venerdì prossimo fa seguito ai due precedenti appuntamenti organizzati da Kalabrian H2O nell’ambito del “Caffè Kalabrian” che hanno visto come protagonisti Nuccio Loreti e Pierpaolo Ianni Palarchio.

Fonte