A Pentone evento in ricordo di Mino Reitano

Sabato 10 agosto a Pentone una serata per ricordare Mino Reitano nel decennale della scomparsa del compianto artista calabrese. L’iniziativa è stata promossa dalla Pro Loco, presieduta da Vitaliano Marino, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Pentone. Si inizierà alle ore 18 con il sindaco Vincenzo Marino che accoglierà, nella sala Consiliare del Comune presilano, la famiglia Reitano, nelle persone delle figlie del cantante Grazia e Giuseppina, i rappresentanti dell’amministrazione Comunale di Fiumara e gli esponenti dell’Associazione “Amici di Mino Reitano Onlus”.

La nutrita delegazione presenzierà alla intitolazione a Mino Reitano dell’Anfiteatro sottostante il Monumento dei Caduti, iniziativa che trae origine dall’istanza dell’ex consigliere comunale Francesco Citriniti, sostenuta dalla Pro Loco di Pentone. L’idea è stata accolta ed approvata dalla precedente amministrazione comunale, guidata da Michele Merante, e portata avanti dall’attuale sindaco Vincenzo Marino il quale ha condiviso il progetto provvedendo al restyling dell’area, spazio che si presta ad ospitare iniziative artistiche e culturali, a dimostrazione dell’unità e della condivisione dell’intera comunità che ha voluto ricordare il grande artista calabrese. Si proseguirà, a partire dalle ore 21, con lo spettacolo musicale che vedrà numerosi artisti interpretare le più belle canzoni di Mino Reitano. I suoi testi saranno anche recitati dall’attore Aurelio Miriello.

     

“Abbiamo voluto omaggiare non solo l’aspetto musicale – ha commentato Francesco Citriniti – ma anche quello poetico e culturale dell’artista che ha sempre cercato di valorizzare gli aspetti positivi della nostra terra. Reitano nelle sue canzoni parla di vicinanza, accoglienza, famiglia, bellezze naturali, con un’attenzione particolare all’emigrazione quale fenomeno sociale ed economico che da sempre flagella la nostra regione”. Tra gli ospiti ci saranno anche il tenore Amerigo Marino, il mezzo Soprano Stella Feroleto, il Violinista Ilo Tommaso e i cantanti Francesco Trapasso e Romina Samo. Le scenografie saranno curate dall’artista Rosa Spina, pioniera della “Fiber Art”. I momenti di danza con il corpo di ballo dell’associazione Isegoria faranno da cornice all’evento condotto dalla scrittrice Daniela Rabia.

Redazione Calabria 7

Fonte