Zingaretti sceglie Anna Pittelli: “Giovani Pd calabresi, siamo una cosa sola”

Sono otto i componenti calabresi della direzione nazionale del Partito Democratico che ha inaugurato l’era del nuovo segretario nazionale, Nicola Zingaretti, eletto nel corso delle Primarie svolte il 3 marzo scorso: il presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio, il sindaco metropolitano di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà,  i parlamentari Marco Minniti ed Enza Bruno Bossio, il presidente del Consiglio regionale Nicola Irto, i consiglieri regionali Mimmo Bevacqua e Carlo Guccione e la giovane Anna Pittelli, originaria di Davoli, rappresentante dei Giovani democratici calabresi.

Ed è proprio Anna Pittelli, di 28 anni, la vera novità del Pd in Calabria. Se, infatti, in ambito democratico si rumoreggia per la “solita rappresentanza” espressa, che di certo non può essere riconosciuta come una nuova scommessa politica, d’altro canto la Pittelli è la protagonista made in Calabria della nuova direzione nazionale. In primis perchè scelta da Zingaretti come membro nominato proprio dal nuovo leader democratico, che ha indicato 20 componenti oltre agli eletti scaturiti dalle liste delle Primarie.

La giovane del Pd ha commentato sulla sua pagina Facebook la soddisfazione di essere stata inserita nella direzione:

“Nicola Zingaretti – scrive la Pittelli – mi ha indicata tra i 20 componenti di sua nomina diretta in direzione nazionale.
È una notizia inaspettata, emozionante. Lo ringrazio per la fiducia, così come ringrazio i ragazzi che hanno camminato al suo fianco in questi mesi, su tutti Guido e Luca, per avermi coinvolto in questo congresso in diverse occasioni.
Entrare nel massimo organismo dirigente nazionale è un onore a cui mi dedicherò con tutta la passione e la dedizione che mi sono possibili.
Lo farò insieme a tutti i Giovani Democratici calabresi, perché non importa a chi spetta, noi siamo una cosa sola.
Lo farò insieme ai compagni e alle compagne del PD Calabria, al fianco del Presidente Oliverio, con cui siamo impegnati nel cambiamento di questa terra.
Un partito è una comunità, dove i singoli non contano. Conta solo l’impegno collettivo nel tentativo di migliorare la realtà che hai attorno.
Una delle prime volte in cui mi sono ritrovata da sola in un circolo, oramai qualche anno fa, un compagno anziano mi ha chiesto di non smettere mai di lottare per un mondo più giusto.
Ho provato a non tradire mai quella promessa. Sarà così anche questa volta”.

Redazione Calabria 7

Fonte