Velista ed agronomo scomparsi: negative le verifiche dei sommozzatori

Capitaneria e Vigili del Fuoco non si arrendono

Su richiesta della Capitaneria di Porto di Catanzaro Lido, una squadra dei Vigili del Fuoco del Comando di Catanzaro con supporto del Nucleo Sommozzatori del Comando di Reggio Calabria è intervenuta per il proseguo delle operazioni di ricerca della persona dispersa nel tratto di mare antistante il quartiere Lido del comune di Catanzaro

Si tratta del velista turco Deniz Ayhan Kızılinci la cui barca a vela, la Meridian Chaser, ha impattato domenica 28 ottobre scorso contro i tripodi ed i blocchi di cemento esterni al porto.

Perlustrando con la motovedetta la zona antistante il molo, attraverso l’utilizzo di ecoscandaglio, la Capitaneria ha rilevato oggi alcune sagome nei fondali che richiedevano ulteriori verifiche.

Le unità sommozzatori dei Vigili del Fuoco giunti sul posto nelle prime ore pomeridiane, hanno effettuato varie immersioni nei punti segnalati ma, le verifiche hanno dato esiti negativi.

Purtroppo non ci sono novità neppure per quanto riguarda la persona – l‘agronomo 36enne Marco Aidala – dispersa in Loc. Caporosa nel comune di Aprigliano (CS) i cui indumenti ed autovettura sono stati rivenuti sulle sponde del Lago Ampollino.

Le operazioni di ricerca del giovane proseguono ininterrottamente dalla sera del 02 novembre ed anche oggi sono state effettuate immersioni nelle acque del lago Ampollino da parte del Nucleo Sommozzatori dei Vigili del Fuoco del Comando di Reggio Calabria.