Usura, pretende interessi del 121% da commercianti del Catanzarese: arrestato

Avrebbe prestato del denaro a due commercianti di Lamezia Terme (Catanzaro) in difficolta economiche, pretendendo tassi d’interesse del 121%.

Per questo il gruppo della Guardia di Finanza della città calabrese ha arrestato un uomo di 49 anni, Carmelo Furci, procedendo anche al sequestro di un un suv e di un’utilitaria nella sua disponibilità, del valore di oltre 45.000 euro, e la somma di 32.000 euro, pari agli interessi corrisposti dalle vittime dal mese di gennaio al mese di agosto del 2009.

Il provvedimento è stato emesso dall’ufficio Gip del tribunale di Lamezia Terme, su richiesta della locale procura della Repubblica. L’arrestato, che ha precedenti specifici, è ritenuto, tra l’altro, affiliato ad un clan della criminalità organizzata. L’uomo deve rispondere di usura aggravata, in quanto commessa a danno di persone esercenti attività di impresa in grave stato di disseto finanziario, estorsione ed esercizio abusivo del credito.

     

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Fonte