Un viaggio tra i sostenitori della Lega in Calabria (SERVIZIO TV)

di Carmen Mirarchi

In occasione del comizio di Matteo Salvini nella Perla dello Ionio abbiamo incontrato molti sostenitori del partito ed in particolare del suo leader.  Impressionante come per molti Salvini si sia trasformato in un vero mito da adorare quasi. Per lui tutti hanno fatto ore di fila per una foto o per consegnare un regalo. Insomma Salvini è per molti una vera pop star della politica, un uomo sul quale contano ed al quale hanno deciso di affidare le loro speranze.

     

Incredibile la storia di un anziano signore di Chiaravalle che ci racconta: “Sono stato iscritto al partito comunista dal 1968. Adesso voto Lega e non voglio vedere mai più la sinistra al Governo. Per le troppe tasse un mio familiare si è ucciso. E’ colpa della sinistra non li voterò più”. Sembra assurdo forse ma racconti di questo genere ne abbiamo ascoltati tanti ieri sera. Particolare la presenza di due giovani americani che parlano pochissimo italiano ma che ci spiegano. “Salvini è come Trump per questo siamo qui a sostenerlo”.

Tanti i cittadini ed i turisti che hanno voluto cogliere l’occasione del comizio per comprendere bene il pensiero del futuro candidato Premier in vista delle prossime elezioni. Ci sono anche sostenitori della prima ora come Saverio che ci spiega: “Sostegno la Lega quando aveva pochissimo consenso in Calabria. Sono stati capaci di creare una rete, un gruppo. Io sostegno Salvini perché è una speranza di cambiamento per l’italia e per la Calabria”.

redazione Calabria 7 

Fonte