Tribunale Catanzaro, sistema condizionamento. Bosco: risolvere problema

“In inverno, in Tribunale, si lavora al freddo e al gelo. Per “bilanciare” in estate, invece, non si respira. Il problema è sempre lo stesso: grave carenza del sistema di condizionamento. Già nel mese di gennaio avevo segnalato la problematica sia a mezzo stampa che attraverso incontri con dirigenti del Tribunale”.

Lo scrive il consigliere comunale di Catanzaro Gianmichele Bosco.

   

“Tuttavia, sembra che a nessuno interessi dei lavoratori e dei fruitori del Palazzo di Giustizia: avvocati, magistrati, dipendenti e utenti che per varie ragioni frequentano il Palazzo “Ferlaino”. Il corso della giustizia deve essere certamente garantito, ma ciò non toglie che debbano essere assicurate condizioni consone rispettando i requisiti minimi del luogo di lavoro proprio per evitare rischi di tipo fisico e psico-fisico. Presenterò immediatamente al Presidente dell’Ordine degli avvocati ed al Presidente del Tribunale una richiesta formale affinché si facciano carico della problematica in modo da risolverla in tempi strettissimi. Non dimentichiamo che Catanzaro è sede distrettuale, quindi dovrebbe aver un certo pregio e decoro. Oggi non è così”.

Fonte