Ritrovato il corpo del piccolo Nicolò, funerali sabato

Da alcuni volontari

E’ stato ritrovato dai vigili del fuoco il corpo del piccolo Nicolò Frija, il bambino di 2 anni travolto, giovedì scorso, da un mare di fango a San Pietro Lametino, insieme alla mamma Stefania Signore e al fratello Christian. 

Il corpo del bambino si trovava a circa 500 metri a monte dal punto di ritrovamento della mamma.

Su richiesta del padre dei piccoli e marito della donna il magistrato ha autorizzato il differimento dei funerali a domani, sabato 13 ottobre, stesso orario e stessa chiesa.

AGGIORNAMENTO ANSA

Il corpicino era sepolto sotto una spessa coltre di detriti e terriccio.

Le ricerche sono andate avanti incessantemente, giorno e notte, dal 4 ottobre.

Al ritrovamento del corpo del bambino, frutto dell’abnegazione dei vigili del fuoco e del personale della Protezione civile regionale, oltre che di decine di volontari, ha contribuito il georadar messo a disposizione dal Cnr, con l’intervento di geofisici specializzati. Sul luogo si è recato il procuratore della Repubblica di Lamezia Terme Salvatore Curcio.