Torna nel capoluogo malgrado il divieto, denunciato

Si tratta di un 32enne

Un cittadino extracomunitario di 32 anni, residente a Squillace, è stato denunciato dalla Polizia Stradale per inosservanza del foglio di via obbligatorio con il divieto di ritorno nel comune di Catanzaro per un periodo di tre anni.

Nel corso di un servizio di vigilanza lungo la SS106, un equipaggio, transitando nella zona sud del comune del Catanzarese, ha notato una persone che, mentre stava camminando a bordo strada, alla vista degli agenti, tentava di nascondersi dietro la pensilina di una fermata degli autobus. I poliziotti, così, hanno fermato l’uomo il quale esibiva come documento di riconoscimento un passaporto scaduto. Accompagnato presso gli uffici della Polizia Stradale per ulteriori accertamenti è stato possibile risalire alla sua identità. Si trattava di un cittadino ucraino  O.M. che nel mese di ottobre del 2018 era stato destinatario del provvedimento amministrativo del foglio di via obbligatorio con il divieto di ritorno nel Comune di Catanzaro per tre anni, emesso dal Questore del capoluogo.

Il cittadino straniero, così, è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica per tale violazione